L’Uefa e i diritti umani in Qatar. Uva: “Dal calcio segnali importanti”

Nel maggio scorso l’Uefa ha istituito un gruppo di lavoro ad hoc per ottenere una migliore o ulteriore comprensione delle questioni relative ai diritti umani in Qatar fino alla Coppa del Mondo Fifa 2022 e oltre. Il gruppo di lavoro è stato istituito per verificare la condizione dei diritti umani in Qatar e indirizzare l’Uefa sul tema. La prima visita nel Paese che ospiterà il Mondiale a novembre e dicembre 2022 si è svolta il 24 agosto 2021.  La visita ha incluso incontri con rappresentanti dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), Builders and Wood Workers International (BWI), il Comitato Nazionale per i Diritti Umani (NHRC), il Comitato Supremo per Legacy e Delivery, la Qatar Football Association e una rappresentanz dei lavoratori migranti. La delegazione ha anche visitato il Ras Abu Aboud Stadium, dove sono previste sette partite della Coppa del Mondo.

Michele Uva, direttore Uefa per il calcio e la responsabilità sociale, ha tracciato un consuntivo del viaggio in Qatar: “Nei nostri primi incontri abbiamo concordato che il gruppo di lavoro mirerà a consolidare l’impegno e il successivo input da condividere con gli organizzatori dal punto di vista Uefa. Vogliamo capire l’impatto che la Coppa del Mondo sta avendo sui diritti umani e sui diritti dei lavoratori. Siamo tutti d’accordo sul fatto che il calcio abbia il potenziale per creare cambiamenti significativi in queste aree ed è per questo che riteniamo sia nostro dovere impegnarci con forza in questa discussione. Questa prima visita in Qatar segue tre incontri online e ci aiuta a comprendere meglio la situazione con le autorità del Qatar e ad essere in grado di valutare i potenziali progressi ed evidenziare i passi futuri per quanto riguarda i diritti umani. Ringraziamo le autorità del Qatar e in particolare il Comitato Supremo per Legacy e Delivery per la loro apertura, trasparenza e impegno al dialogo che ci hanno offerto. Siamo sicuri che insieme contribuiremo a migliorare l’eredità di questo evento”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime