Lorenzo Lucca, chi è il primo giocatore italiano dell’Ajax

Lorenzo Lucca, chi è il primo giocatore italiano dell'Ajax

A Bologna avevano già eretto una nuova torre per lui, poi è arrivato l’Ajax e uno dei giovani centravanti italiani più promettenti è volato in Olanda. Lorenzo Lucca, 21 anni, ormai ex attaccante del Pisa, è il primo calciatore italiano della storia a giocare per i Lancieri. Una scuola che forma e sforna in continuazione talenti che da anni fanno le fortune delle migliori squadre d’Europa. Che per averli, però, devono pagarli a peso d’oro. Il prezzo della competenza. Di chi vede potenzialità in giovani alle prese con le prime avventure in serie minori.

Lucca, il gioiello del Pisa

Così è avvenuto anche per Lucca, su cui l’Ajax ha puntato 12 milioni di euro. Nei primi due mesi al Pisa, in Serie B, la scorsa stagione ha segnato sei gol. E a gennaio si parlava già di cartellino da 15, 20, 25 milioni, di duello tra Juventus e Inter. Poi si è bloccato, il suo ultimo gol risale al 12 novembre, con la Nazionale Under 21. L’attenzione è andata così via via scemando ed ecco quindi l’Ajax, pronta ad approfittarsi dell’impazienza altrui. Il ct degli azzurrini Nicolato ha benedetto l’affare: “Un’esperienza che gli farà bene, crescerà tantissimo”.

Lucca, le giovanili con Kean e il ricordo di Luca Toni

Lorenzo Lucca è nato a Moncalieri e nelle giovanili del Torino divideva l’attacco con Moise Kean. A differenza del giocatore della Juventus è dovuto andare a farsi le ossa tra i dilettanti fino all’esplosione a Palermo in Serie C, stagione 2020/21, quando segnò 13 gol. Fisico possente (è alto 2,01 metri) ai tifosi rosanero ricordava Luca Toni. Che lasciò l’Italia (la Fiorentina) per l’estero (il Bayern Monaco), come ha fatto pochi giorni fa Gianluca Scamacca firmando per il West Ham. Gol d’esportazione: per la prima volta ad Amsterdam potrebbe firmarli un italiano.

Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments