Ligue1: il Marsiglia ferma il Psg, scontri fuori dallo stadio

Il Marsiglia rallenta la corsa del Paris Saint Germain. Al Velodrome, nel posticipo dell’11/a giornata, finisce a reti bianche la sfida tre le due formazioni al termine di una gara infuocata dentro e fuori dal campo. Nel primo tempo un gol annullato per parte nel primo tempo, il primo agli ospiti andati a segno con Peres, poi pescato in fuorigioco, il secondo a Milik, sempre per offside. Nella ripresa parigini in 10 per l’espulsione dell’ex interista Hakimi.

Incidenti fuori dallo stadio, un poliziotto ferito

La battaglia, però, c’è stata anche fuori dallo stadio e sugli spalti. Prima dell’inizio della partita, infatti, una persona era stata arrestata per aver scagliato due fumogeni contro il bus della formazione parigina, mentre all’entrata delle squadre in campo gli ultrà marsigliesi hanno srotolato un lungo striscione contro le Lega calcio francese, definita “Mer…”. Dall’altra parte del Velodrome è invece partito un fitto lancio di fumogeni. L’OM era già stato sanzionato due volte dalla lega per il comportamento dei suoi tifosi, e dopo i fatti di oggi rischia di essere penalizzato in classifica. Durante la partita gruppi di tifosi rimasti fuori dallo stadio, centinaia di persone secondo fonti presenti all’accaduto, hanno tentato di sfondare le porte che erano state chiuse per cercare di entrare. Ciò ha provocato scontri con la polizia, che ha fatto uso di gas lacrimogeni. Un commissario, colpito in pieno volto da un oggetto, è stato ricoverato in ospedale. Durante la partita Neymar è stato bersagliato da un lancio di oggetti mentre si apprestava a tirare un calcio d’angolo, e lo speaker ha dovuto rivolgere un appello per ricordare che la partita rischiava di essere sospesa.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime