Liga, Benzema sbaglia due rigori ma il Il Real vince lo stesso: titolo vicinissimo

Liga, Benzema sbaglia due rigori ma il Il Real vince lo stesso: titolo vicinissimo

Liga, Benzema sbaglia due rigori ma il Il Real vince lo stesso: titolo vicinissimo

Il Real Madrid vede il titolo. La squadra di Carlo Ancelotti sale a quota 78 ed è a un passo dalla 35/a Liga della sua storia. Nella 33/a giornata del campionato spagnolo, i Blancos sbancano lo stadio ‘El Sadar’ di Pamplona battendo l’Osasuna 3-1 e volano a +17 sull’Atletico Madrid, secondo, in attesa dei recuperi del Barcellona, terzo a un punto dai Colchoneros.

 <<La classifica della Liga>>

Alaba-Asensio e il Real sorride

Nella serata in cui anche Karim Benzema, autore fin qui di 25 gol in Liga e 12  in Champions, si mostra “umano” sbagliando clamorosamente due rigori “fotocopia” nel giro di 7′, il Real la sblocca dopo appena 12′ con Alaba, bravo e fortunato a ribattere in rete dopo un miracolo di Sergio Herrera sempre sull’ex Bayern al termine di una bellissima azione. La reazione dell’Osasuna, però, è immediata e Budimir la pareggia subito dopo con un tap-in sotto rete su assist dalla destra di Avila. Le Merengues tornano nuovamente in vantaggio prima dell’intervallo con Asensio che raccoglie una respinta corta del portiere di casa, bravo un attimo prima a respingere la conclusione sotto porta di Ceballos.

Benzema, doppio errore dal dischetto

Nella ripresa Benzema, l’eroe fin qui della stagione madridista, prima si fa parare un calcio di rigore da Sergio Herrera, poi poco dopo sbaglia nuovamente dagli 11 metri calciando nuovamente dallo stesso lato con l’estremo difensore di casa che si ripete. Mai, nella storia della Liga, un giocatore del Real Madrid aveva sbagliato due calci di rigore nella stessa partita. Nel campionato spagnolo non accadeva dalla stagione 2005/06 quando Tamudo, con la maglia dell’Espanyol, ne sbagliò due contro il Betis. In pieno recupero la chiude Vazquez al termine di un contropiede micidiale innescato da Benzema e completato dall’assist di Vinicius. Nona vittoria nelle ultime dieci partite di campionato per Carlo Ancelotti che ha perso solo il Clasico col Barcellona.

Il Granada ferma l’Atletico, Simeone fa debuttare il figlio Giuliano

Niente da fare, invece, per l’Atletico Madrid. Al Wanda Metropolitano i Colchoneros sbattono contro il Granada e vedono andar via definitivamente il Real Madrid, ora a 17 punti di distanza. Brutta gara per la squadra di Diego Simeone, finita 0-0, contro la terz’ultima della Liga del nuovo allenatore Karanka. Il Cholo, però, in pieno recupero ha dato la gioia del debutto in Liga al figlio Giuliano, classe 2002, il più piccolo dei tre. Di lui si parla già molto bene, è un attaccante, così come Giovanni, il maggiore e già autore di 16 gol in questa stagione col Verona, e Gianluca, classe ’98, che gioca nel CD Ibiza in Segunda RFEF, la terza serie del calcio spagnolo. In chiave salvezza, tre punti d’oro per il Getafe, che passa a Vigo 2-0 con una doppietta dell’ex Roma Borja Mayoral e si porta a +5 proprio sul Granada.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments