Legia-Napoli, le pagelle: Mertens cambia la partita, Zielinski freddo nonostante i fischi

Meret 6 Prende gol al primo tiro del Legia e sul secondo lo salva il palo. Non ha altre occasioni per esibirsi.

Di Lorenzo 6 Finora le ha giocate tutte e non può avere il serbatoio pieno, ma come sempre riesce a fare la sua parte.

Rrahmani 6 Patisce qualche insolita amnesia nei minuti iniziali, poi prende coraggio e si rinfranca.

Koulibaly 6.5 Domenica salterà il Verona per squalifica e non si risparmia, spingendosi anche in avanti.

Juan Jesus 6.5 Timido nel primo tempo, più arrembante nel secondo: se la cava bene anche come terzino.

Anguissa 6 Qualità e quantità al servizio dei compagni: è un altro degli insostituibili di Spalletti e si capisce perché.

Demme 6 Sta recuperando la forma migliore dopo l’infortunio, utile in entrambe le fasi. Dal 20′ st Lobotka 6.5: entra molto bene in partita, altro recupero prezioso per Spalletti.

Lozano 6.5 Fino all’intervallo lo tradisce la frenesia, ma alla distanza cresce e trova anche la rete. Dal 37′ st Ounas 6.5: rientra dopo un mese di stop per infortunio e firma subito un gran gol.

Zielinski 7 Fa bella figura nella sua Polonia: una traversa e il gol del pareggio su rigore, segnato sotto una valanga di fischi. Dal 28′ st Mertens 7: cambia definitivamente l’inerzia della partita, il rigore con il cucchiaio è uno sberleffo.

Elmas 6 Sfiora il pari nel primo tempo e si batte sempre con grande applicazione. Dal 20′ st Politano 6.5: si procura il secondo rigore e salta quasi sempre il suo diretto avversario.

Petagna 6.5 Al servizio della squadra, fa a spallate con i difensori polacchi e manda in porta Lozano. Dal 37′ st Zanoli sv.

All Spalletti 7 Lascia a casa Osimhen, Insigne e Fabian, ma ipoteca lo stesso primato e qualificazione con tante seconde linee in campo.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime