Lecce-Fiorentina 1-1: Kouamé risponde a Ceesay, i viola non vincono più

Al momento stai visualizzando Lecce-Fiorentina 1-1: Kouamé risponde a Ceesay, i viola non vincono più
Lecce-Fiorentina 1-1: Kouamé risponde a Ceesay, i viola non vincono più

LECCE — A Ceesay nel primo tempo risponde Kouamè e alla fine il punto può andar bene al Lecce di Baroni. Non alla Fiorentina di Italiano, che in campionato rimane in tredicesima posizione insieme a Monza e Salernitana e non riesce proprio a smuovere le acque e a dare continuità dopo i successi ottenuti in Conference League. L’infortunio di Jovic, il rosso a Gallo nel giro di pochi secondi, le ripartenze del Lecce con Ceesay e Banda, l’assist di Cabral per la testa di Kouamè che sale a quota tre gol stagionali. Il lungo abbraccio a fine partita tra Italiano e Baroni: un punto per uno ma tanti rimpianti e tanta amarezza soprattutto per i viola. Costretti a fare i conti coi propri limiti, con un primo tempo davvero brutto e con alcuni errori che non faranno dormire Italiano. È mancato il guizzo finale a entrambe le squadre, che dovranno riflettere su una continuità necessaria per raggiungere i rispettivi obiettivi.

Ceesay, Lecce in vantaggio

Una sfida insolita quella tra Lecce e Fiorentina, coi salentini a caccia del sorpasso e i viola che in campionato faticano a risalire in classifica. Baroni si affida alla rapidità di Ceesay, alla qualità di Banda e alla certezza del capitano Strefezza. Il tecnico viola Italiano, invece, risponde inizialmente col tridente visto anche in Conference League: Jovic al centro con Kouamè e Gonzalez ai fianchi. Il canovaccio è scritto: Lecce che si abbassa, attende e riparte in grande velocità, Fiorentina che invece prova a sfondare per vie laterali. Dopo appena 3′ si infortuna Jovic, che si tocca la coscia, ed entra al suo posto Cabral. Prima Ceesay e poi Strefezza mettono i brividi a Terracciano ma poi è la Fiorentina a trovare la rete del vantaggio su cross di Bonaventura, pasticcio tra Falcone e Baschirotto e la testa di Cabral. Ma l’ex Milan, al momento del cross, era in fuorigioco e il Var interviene annullando tutto. Siamo al 38′ e pochi minuti più tardi è il Lecce a passare: Gonzalez sulla sinistra salta facilmente Dodò all’altezza della bandierina, mette rasoterra in area e sul secondo palo sbuca Ceesay che beffa tutti e segna la sua terza rete in campionato. I viola provano a reagire e trovano anche la rete del pareggio con Cabral su cross i Barak ma la palla era uscita sul fondo al momento del cross e la bandierina dell’assistente si alza. La squadra di Baroni termina in vantaggio la prima frazione, con Italiano letteralmente infuriato. 

Fiorentina decisa, ma arriva solo il gol di Kouamé

Nella ripresa è tutt’altra Fiorentina, che torna in campo più decisa e convinta. Complice anche il calo fisico del Lecce che non riesce a ripartire come fatto nel primo tempo. Al 48′ il pareggio dei viola: lancio di Quarta sulla sinistra, cross perfetto di Cabral e testa letale di Kouamè che segna così la sua terza rete stagionale. La seconda in campionato. Ceesay mette i brividi a Terracciano con un colpo di testa di poco a lato ma poi è la Fiorentina a imporre il proprio gioco. Al 71′ un gran tiro dalla distanza di Quarta, con Falcone che vola e devia in angolo. Nel finale viene espulso Gallo per doppia ammonizione nel giro di pochi minuti ma nonostante i tanti cambi e i cinque minuti di recupero, il risultato non cambierà. 

Il tabellino di Lecce-Fiorentina

Lecce (4-3-3): Falcone 6; Pongracic 6.5, Baschirotto 5.5, Umtiti 6 (44′ st Gendrey sv), Gallo 4.5; Gonzalez 6.5 (44′ st Helgason sv), Blin 6, Askildsen 6 (24′ st Bistrovic 6); Strefezza 6.5 (44′ st Oudin sv), Ceesay 7, Banda 6.5 (29′ st Di Francesco 6). All. Baroni 6.5.

Fiorentina (4-3-3): Terracciano 6; Dodò 5, Quarta 6.5, Igor 5 (14′ st Milenkovic 6), Biraghi 5.5; Bonaventura 5.5, Mandragora 5.5 (14′ st Duncan 6), Barak 5; Gonzalez 5.5, Jovic sv (6′ pt Cabral 6.5), Kouamé 7.5 (37′ st Ikonè 6). All. Italiano 5.5. 

Arbitro: Massimi 6. 

Ammoniti: Mandragora, Kouamè, Blin, Terracciano, Strefezza, Umtiti, Quarta. Espulso Gallo (per doppia ammonizione).

Marcatori: 42′ Ceesay, 3′ st Kouamè. 

Spettatori: 24.925 

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments