Le pagelle di Verona-Milan: Ilic latita, Leao impera

Le pagelle di Verona-Milan: Ilic latita, Leao impera

Verona
6 Montipò
Milanista dichiarato, si fa maledire dai compagni di tifo per la parata iniziale su Calabria. Tonali ristabilisce la pace.
5 Casale L’enfant du pays, infilato dallo scatto folgorante di Leao, ne aveva da subito patito slalom e tecnica. Dal 21’ st Hongla 6: entra per dare più respiro al gioco sincopato dei suoi, ma il ritmo del Milan glielo vieta.
6 Günter Si aggrappa al mestiere per limitare ai duetti e alle sponde la presenza di Giroud.
5 Ceccherini Gli avversari si presentano in sovrannumero dalle sue parti, costringendolo a faticose rincorse o a rinvii spicci. Dal 34’ st Sutalo sv: rincalzo per definizione.
6,5 Faraoni L’ex promessa dell’Inter fa sognare gli interisti col gol dell’illusione, poi si avvicina al 2-2. Sorveglia a distanza Hernandez e soccorre come può Casale sugli zigzag di Leao. Dal 21’ st Depaoli 6: rimpiazzo di analoghe mansioni.
6 Tamèze Che Vieira sia stato il suo idolo adolescenziale è chiaro dalle movenze, non sempre dagli esiti del suo pencolare sulla mediana, alle costole di Krunic. Poi arretra sull’imprendibile Leao. 
5 Ilic Soffre l’impeto di Tonali, cui non riesce a impedire mai l’appuntamento in area, dove lui latita.
5,5 Lazovic Intuito da ala vecchia maniera nella fuga verso il fondo con annesso cross telecomandato. Il resto è con troppe pause.
5 Barak Temuto al punto da meritare la marcatura ad personam, se ne svincola solo quando Kessié è a terra ammaccato. Annaspa sulla seconda progressione vincente di Leao.
6 Caprari A caccia della convocazione in Nazionale, oscilla tra palloni persi e qualche giocata ispirata, come l’imbeccata per Lazovic.
5 Simeone Sedici gol nel curriculum di centravanti fainesco, che prova invano ad aggiornare, anche se si avvicina al bersaglio. Dal 27’ st Lasagna 5,5: il velocista non trova spazi palla a terra, perciò ci prova di testa.
5 Tudor L’inseguimento al record di punti del Verona proseguirà, stavolta il Milan lo frustra alla distanza.

Milan
6 Maignan
Il Var, scovando il fuorigioco di Tonali, gli toglie il secondo assist del campionato. Scavalcato dal cross di Lazovic, reattivo sul tentativo bis di Faraoni.
6 Calabria Indemoniato negli assalti, obbliga Montipò alla parata di piede, anche se è colto di sorpresa sull’azione dello svantaggio. Dal 39’ st Florenzi 6,5: torna a tempo di record dalla seconda operazione stagionale al ginocchio e al primo pallone segna. Trama perfetta.   
6,5 Kalulu Con la squadra in costante attacco, resta con Tomori il vero presidio difensivo. Sradica palloni.
6,5 Tomori Accetta l’uno contro uno con Simeone, che lo tiene in allarme, ma si arrende.
6 T.Hernandez Gioca quasi stabilmente in zona centrale, da incursore, per non intasare la fascia di Leao. Insolito comprimario.  
7 Kessié Pioli lo piazza sul trequartista Barak, del quale lui riesce a stoppare quasi sempre  sul nascere i guizzi. Innesca Leao. 
6 Saelemaekers Galoppa dalla fascia con licenza di accentrarsi, ma senza memorabili tracce. Dal 17’ st Messias 6: cambio canonico, utile quando il Verona deve scoprirsi per inseguire il pari.  Sponda per Florenzi, poi divora il 4-1.
8 Tonali Strepitoso eclettico, qui in versione Tardelli, fiuta sempre il corridoio per l’area. La bandierina virtuale annulla la prima prodezza, però lui si rifà con gli interessi.
6 Krunic Tiene Tamèze inchiodato alla metà campo e sfiora il gol di testa. Per contrappasso il tuttofare non chiude sul gol di testa di Faraoni. Dal 23’ st Bennacer 6: fa, con ordine, l’interno della linea a 4.
8 Leao Le condizioni tattiche – ala sinistra e seconda punta – sono quelle che preferisce e le identiche azioni del pari e del 2-1, con scatto bruciante e assist, sono il compendio del repertorio. Dal 39’ st Ibrahimovic sv: per la statistica, stavolta.
6 Giroud Tenta di risucchiare gli avversari in marcatura per liberare spazi ai compagni. La mossa funziona parzialmente. Dal 17’ st Rebic 6: centravanti di manovra, si sarebbe detto una volta, manovra in effetti per aggirare la difesa.
7,5 Pioli Studia l’arrembaggio simultaneo di 7 uomini:  fisiologico lo sbilanciamento punito dal contrattacco dell’1-0, ma l’insistenza è premiata

6,5 Arbitro Doveri Partita non semplice, diretta in buon coordinamento col Var.

Le pagelle di Verona-Milan: Ilic latita, Leao imperaFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments