Le pagelle di Verona-Inter: la classe di Ilicic, la straordinaria concretezza di Correa

Verona
6 Montipò
Buon riflesso sul primo tiro di Lautaro. Nella ripresa viene impallinato dal tiro a segno degli argentini dell’Inter.
6.5 Magnani Corre, pressa, mena. Esce stremato. Dal st 30’ st Dawidowicz 5 Entra mentre monta la marea interista e non è in grado di arginarla.
5 Gunter Dovrebbe marcare Lautaro ma sul più bello non c’è e il Toro va in rete.
6 Ceccherini Efficace in chiusura come in costruzione. È lui il primo ingranaggio della macchina da gioco in fascia sinistra del Verona. Dall’8’ st Casale 5.5
6 Faraoni Preciso nelle marcature. Dal 30’ st Sutalo 5.5 Il suo ingresso non è una buona notizia per i suoi.
5.5 Hongla Fa partire il bel contropiede che proietta Cancellieri verso Handanovic ed è efficace nel marcare Calhanoglu a tutto campo. La passa involontariamente a Lautaro sul gol.
7 Ilic Un gol di rapina alla Benito Lorenzi, in arte Veleno.
6 Lazovic Dialoga con Zaccagni con la confidenza di vogata nel due senza.
6 Barak Una sua bella palla per Cancellieri dopo sette minuti dà la aveglia al Verona.
6.5 Zaccagni Dopo il gol gialloblù si accende e corre il doppio. Abile nello sguisciare via dalle marcature.
5.5 Cancellieri Fa il suo senza mai pungere davvero. Dal 18’ st Lasagna 6 Movimenti da punta pura, ma gli continua a mancare il gol
6 All. Di Francesco  Progetta la partita perfetta, ma nella ripresa non sa trovare contromosse quando l’Inter cresce con Barella in regia

Inter
5 Handanovic
Si capisce dall’inizio che non sa a chi passarla. La palla addormentata per Brozovic costa cara.
6 Skriniar Sempre preciso, la solita serranda.
6.5 De Vrij In avvio è soprattutto lui a impostare. Una gran chiusura su Lasagna lanciato.
6 Bastoni Quando la palla l’ha l’Inter gioca alto, largo in fascia. Corsa da terzino, chiusure da centrale.
6.5 Darmian Bravo nel recuperare Cancellieri lanciato in contropiede. Bravissimo nel mettere sulla testa di Correa la palla del vantaggio.
7 Barella Nel primo tempo da mezzala, tanta grinta e qualche sbavatura. Nella ripresa Inzaghi lo arretra e il centrocampo interista si fa fortezza.
5.5 Brozovic Non riesce a domare la palla avvelenata di Handanovic. Meno preciso del solito. Dal 21’ st Vidal 6.5 Un altro giocatore rispetto alla scorsa stagione. Partito Conte, è tornato Vidal.
5.5 Calhanoglu Prezioso in copertura, ma gli manca il guizzo giusto. Dal 42’ st Vecino 6.5 Pochissimi minuti, tanta sostanza.
6.5 Perisic Di fatto gioca come terza punta. Una sua rimessa laterale innesca il gol di Lautaro. Dal 21’ st Dimarco 6.5 Subito pronto, non ha bisogno di riscaldamento.
7 Lautaro Incursioni in trequarti per recuperare palloni. Prima partita della stagione e primo gol. Dal 29’ st Correa 7.5 Un esordio di quelli che si ricordano. Due gol che spazzano via la nomea ingenerosa dell’attaccante forte che non segna.
6 Dzeko Sempre ben marcato, lavora per i compagni anche lontano dall’area. Dal 42’ st Sensi sv
7 All. Inzaghi   Gestisce con calma il calo dei suoi dopo l’erroraccio di Handanovic. Spostando Barella davanti alla difesa cambia la storia della partita.

Arbitro Manganiello 5 Nega un rigore chiaro su Lautaro.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime