Le pagelle di Ungheria-Italia: Donnarumma insuperabile, Nagy sbaglia tutto

Al momento stai visualizzando Le pagelle di Ungheria-Italia: Donnarumma insuperabile, Nagy sbaglia tutto

Le pagelle di Ungheria-Italia: Donnarumma insuperabile, Nagy sbaglia tutto

Le pagelle di Ungheria-Italia: Donnarumma insuperabile, Nagy sbaglia tutto

Ungheria
5 Gulacsi
Una saponata poteva decidere tutto molto prima.Poi però paga le le colpe di errori altrui.
5.5 Lang Dimarco finisce per fargli venire il mal di mare.
6 Orbán Una bella chiusura su Gnonto. Sul resto è condannato alla resa.
5 Attila Szalai Complice del naufragio con l’errore che innesca la reazione a catena.
6 Fiola Terribilmente impreciso, ferocemente aggressivo.
4 Nagy L’iceberg che fende la chiglia dell’inaffondabile Ungheria. Con un retropassaggio inspiegabile. Dal 1’ st Styles 6.5 Chissà se si è fatto una ragione della parata di Donnarumma.
5.5 Schäfer Non ha idee geniali, ma le applica. Ma le cinque palle che perde sciaguratamente pesano.
5.5 Kerkez Lo inquadrano spesso sugli schermi: ogni volta un errore. Dal 12’ st Gazdag 6 Dinamico.
6.5 Nego Da comparsa in Italia con la Roma (mai in campo) a possibile castigatore. Ma c’è Donnarumma. Dal 30’ st Bolla sv.
6.5 Szoboszlai Alza la qualità a un livello troppo alto per i suoi. Il gol potrebbe segnarlo, glielo nega Di Lorenzo. Dal 40’ st Kleinheisler sv.
5.5 Adam Szalai Ha l’occasione di un congedo eroico: il gol più prezioso della vita lo spreca. Dal 30’ st Adam 5.5 Sfondamenti rugbistici.
6 Ct Rossi Dei 5 gol che ha preso in questa Nations, 4 li ha incassati dagli azzurri. Ma lui e la squadra meritano il “grazie” dei loro tifosi.

Italia
8 Donnarumma
Non è un portiere: è vetro infrangibile.
6 Toloi L’anello meno solido.
6.5 Bonucci Quando il pressing ungherese sembra un mare in cui perdersi, è la scialuppa vicina che ti tende il salvagente.
6 Acerbi Lucido, solido, ammonito. Dal 1’ st Bastoni 6 Rischi calcolati.
7 Di Lorenzo Salvataggio vitale. Dal 45’ st Mazzocchi sv.
6.5 Barella L’arbitro ha contato gli uomini due volte temendo che di Barella ce ne fossero due.
6.5 Jorginho I maxi schermi che all’intervallo mandano il suo rigore sbagliato con la Svizzera non lo intimidiscono. Dal 28’ st Pobega 6 Potente, anche affidabile.
7 Cristante La dura legge del gol s’incarna nel suo assist a Dimarco.
7 Dimarco Sembra aver trovato il libretto d’istruzioni di Spinazzola e firma il gol numero 1500 dell’Italia.
6.5 Gnonto Esistesse il record dei venti metri, forse l’avrebbe battuto per trasformare quel retropassaggio di Nagy nell’1-0. Dal 21’ st Gabbiadini 6 Vivo.
7 Raspadori Si serve a una tavola apparecchiata da altri, ma il 5° gol azzurro non lo divora, anzi lo gusta parecchio. Dal 28’ st Scamacca 5.5 Impreciso.
7 Ct Mancini La ristrutturazione non è completa ma sta venendo un buon lavoro. Le fondamenta sono fatte, ora servono mattoni.

6.5 Arbitro Bastien Bravo a non fischiare il rigore su Gnonto: Raspadori segna e ringrazia.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments