Le pagelle di Roma-Napoli: Karsdorp ferma Insigne, Koulibaly non fa passare nessuno

Roma

Rui Patricio 6.5 Nelle ultime 34 partite di campionato il Napoli aveva sempre trovato il gol, stavolta non ci riesce ed è anche merito suo.

Karsdorp 7 Limita il raggio di azione di Insigne e riparte molto spesso con grande efficacia.

Mancini 6 Nella fase difensiva è quasi impeccabile e si immola su Osimhen, ma nel finale fallisce il match ball di testa.

Ibanez 6.5 Sicuro e autoritario nelle chiusure, discreto anche quando deve impostare l’azione.

Viña 6.5 Ha due clienti scomodi come Politano e Lozano: riesce a limitarli entrambi.

Cristante 6.5 Sempre nel vivo della partita, è lui il fulcro della manovra giallorossa.

Veretout 6 Meno efficace rispetto al suo compagno di reparto, ma si fa valere nei contrasti e nel recupero del pallone.

Zaniolo 6.5 Prende molte iniziative e si batte fino alla fine, dimostrando di essere in ripresa.

Pellegrini 6 Si fa condizionare dall’importanza della partita ed è troppo precipitoso quando ha la chance per arrivare al tiro.

Mkhitaryan 5 Avulso dal gioco e poco propositivo, non riesce mai a rendersi pericoloso (21′ st El Shaarawy 6: salta l’uomo, più vivace).

Abraham 5.5 Ha l’handicap di una condizione fisica approssimativa, ma non ha giustificazioni per il gol sbagliato nel primo tempo (41′ st Shomurodov sv).

All. Mourinho 6 Mette bene in campo la squadra e pareggia la partita a scacchi con Spalletti, l’espulsione dà invece l’impressione di andarsela a cercare.

Napoli

Ospina 7 Attento tra i pali e nelle uscite, impeccabile nei disimpegni con i piedi.

Di Lorenzo 6 Finora le ha giocate tutte e si spegne con il passare dei minuti, per questo nel finale deve stringere i denti.

Rrahmani 6.5 Concede una sola occasione ad Abraham, dominante soprattutto sui palloni alti.

Koulibaly 7.5 Altra prestazione mostruosa per qualità e quantità, dalle sue parti non passa nessuno.

Mario Rui 5.5 Si conferma l’anello debole del reparto arretrato e si complica la vita con qualche eccesso di confidenza.

Anguissa 6 Cresce molto nella ripresa e si riscatta dopo un primo tempo opaco, ma anche lui sembra un po’ affaticato.

Fabian 6.5 Altra prestazione da regista moderno, da una sua imbucata nasce l’azione del paolo di Osimhen.

Zielinski 5 Continua a essere irriconoscibile e perde un paio di palloni molto pericolosi per la sua squadra. (26′ st Elmas 6: più lucido, arriva anche al tiro).

Politano 6 Pericoloso su un calcio di punizione, poi si mette al servizio dei compagni e sforna un paio di assist. (26′ st Lozano 5.5: non riesce ad accendere il motore).

Osimhen 6.5 Lo marcano in due, ma riesce lo stesso a colpire il palo e a scheggiare la traversa di testa.

Insigne 6 Si batte sempre con grande impegno, ma gli manca un po’ di lucidità nei momenti decisivi. (36′ st Mertens sv).

All. Spalletti 6 Sfida con il braccio alzato i fischi dell’Olimpico e porta a casa un pareggio prezioso, espulsione dopo il fischio finale per un applauso mal interpretato. 

Arbitro Massa 5 Il peggiore in campo è lui: prima risparmia il cartellino rosso a Osimhen e Abraham, poi nel finale estrae il cartellino a ripetizione. Dubbi su un paio di contatti in area.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x