Le pagelle di Milan-Inter: Bennacer solido, Barella stanco

Le pagelle di Milan-Inter: Bennacer solido, Barella stanco

Le pagelle di Milan-Inter: Bennacer solido, Barella stanco

Milan

6 Maignan Impiegato di rado, indispensabile quando serve. Come il ruotino auto e i razzi segnalatori in barca.

6 Florenzi Profondo a cercare Giroud. Non sfigura con Perisic, che pure ha più gamba e più idee. Dal 39′ st Calabria sv.

6.5 Tomori Si presenta alla partita con una gran chiusura su Dzeko. Poi salva in spaccata su un tiro ravvicinato.

6 Romagnoli Si fa trascinare in area da Dzeko, non proprio un fulmine. Ottimo sulle palle alte. Lascia per un problema muscolare. Dal 26′ pt Kalulu 6 Un bell’anticipo su Dzeko.

6 Hernandez Il primo brivido della partita viene da un’azione scritta, diretta e interpretata da lui.

6 Kessié Wrestling con Barella, di cui è vincitore. Quando esce Romagnoli prende la fascia, nonostante le voci di mercato.

6.5 Bennacer Solido recuperatore di palloni. Niente fumo, tutto arrosto.

6 Saelemaekers Svelto nel raccogliere quello che la difesa interista si lascia scappare. Dal 22′ st Messias 5.5 Non incide.

6 Krunic A uomo su Brozovic per inceppare la macchina interista. Dal 22′ st Diaz 5.5 Entra carico ma in confusione.

6 Leao Avrebbe tutto per far male all’Inter, ma buona parte del tempo la passa a chieder falli. Gran destro in avvio di ripresa. Dal 22′ st Rebic 5.5 Leggerino.

5.5 Giroud Sbranò il derby in campionato, in coppa non morde.

6 All. Pioli Più Milan che Inter nel primo tempo. Quando il ritmo rallenta, perde smalto.

Inter

6 Handanovic Rischia il patatrac servendo Brozovic marcato. Recupera con una gran parata su Leao.

6 Skriniar Angelo custode di Leao, devia un tiro ad area libera di Krunic che potrebbe costar caro.

6 De Vrij Non si concede le stonature delle ultime partite. Il libero pianista ha ritrovato lo spartito.  

6.5 Bastoni Cerca di sopperire palla al piede alla mancanza di energia del centrocampo.

6 Dumfries Gli tocca uno dei mestieri più ingrati della Serie A: contenere Theo. Se la cava bene. Dal 43′ st Darmian sv.

5.5 Barella Subito un bel lancio per Dzeko, ma continua il periodo di vistosa stanchezza. Dal 20′ st Vidal 6 Lento e solido come la sua Panda.

6 Brozovic Anche ad alta velocità non va fuori di giri. Ma il Brozovic migliore è altro.

5.5 Çalhanoglu La solita valanga di fischi dai suoi ex tifosi, che in passato lo aveva esaltato, sembra intimidirlo.

6.5 Perisic Corre come un terzino ventenne, pur non essendo né l’una né l’altra cosa. Dal 43′ st Gosens sv.

5.5 Dzeko Solito prezioso lavoro di cucitura, ma non punge. Dal 35′ st Correa 5.5 Troppo lontano dalla porta.

5 Lautaro Aspetta palla da fermo. Dal 20′ st Sanchez 5 Pesta i piedi a Çalhanoglu sulla trequarti.

6 All. Inzaghi L’Inter non brilla, ma nemmeno sbanda.

6 Arbitro Mariani Doma con due soli cartellini in un derby che rischiava di imbizzarrirsi.

Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments