Le pagelle di Milan-Empoli: Maignan, parata magnifica. Luperto efficace

Le pagelle di Milan-Empoli: Maignan, parata magnifica. Luperto efficace

Milan
6,5 Maignan
Esercitazione di gioco coi piedi, ma è magnifica la parata con balzo sulla deviazione di testa di Luperto.
6 Calabria Spinge con costanza, ma l’azione fluisce soprattutto sull’altra fascia. Nel finale s’incolla da marcatore puro all’amico Cutrone.
6,5 Kalulu Arrivato al Milan per mezzo milione di euro e senza una sola partita da professionista, è già il tuttofare, non il tappabuchi, della difesa. Il suo secondo gol in A è un sinistro di precisione: prende la mira con freddezza da veterano. Qualche distrazione di troppo nel secondo tempo.   
6 Tomori Un peccato veniale di deconcentrazione, con assist involontario a Pinamonti: forse perché cross e imbucate, nella sua zona, sono solo ipotesi.
6,5 Florenzi L’eclettico si traveste da Hernandez, con meno impeto e più disciplina. La prima minaccia a Vicario è sua. Chiude coi crampi.
6 Bennacer La crescita di ritmo è continua. La serata contro il passato empolese restituisce allo specchio un centrocampista maturo. Dal 43’ st Krunic sv.
6,5 Tonali Cuce con falcata sicura e chiusure impeccabili la distanza tra mediana e trequarti. Ammonizione da evitare nel finale.
5,5 Messias Troppo timido o comunque poco intraprendente, sia nel dribbling sia negli abbozzi di triangolo. Si desta dopo l’intervallo, ma non abbastanza. Dal 27’ st Saelemaekers sv: una provvida chiusura e un contropiede gettato via.
6 Kessié Ormai è chiaramente il trequartista prediletto da Pioli, per la capacità di infilarsi nei corridoi davanti all’area avversaria  e di spezzare sul nascere la creazione del gioco altrui. Dal 27’ st B.Diaz sv: rimane ai margini della serata.
5,5 Leao Caracolla con la solita intermittenza, sempre imprendibile e sempre apparentemente svagato. Marcarlo è abbastanza impossibile, ma non lui fa seguire gol o assist alle premesse. Dal 38’ st Rebic sv.
6 Giroud Mette forza, stacco e intuito al servizio della squadra, che a lui si appoggia spesso e molto volentieri. Un colpo di testa calligrafico. Dal 38’ st Ibrahimovic sv: gestisce il finale da allenatore in campo.
6,5 Pioli Trasmette ai giocatori serenità e concretezza, ma nel finale il volto è preoccupato: segno dell’importanza di questa vittoria.

Empoli
6 Vicario
Due parate non impossibili su Florenzi e Giroud ne attestano la reattività, che non esibisce invece sul sinistro in controtempo di Kalulu.
5,5 Fiamozzi Dà riposo a Stojanovic. In compenso la sua non sembra certo una serata riposante al cospetto dello slalomista Leao e dell’affilato Florenzi. Poi capisce che stavolta non è così, però non ne approfitta. Dal 18’ st Stojanovic 6: entra per garantire più sprint: la teoria resta abbastanza tale. 
6 S.Romagnoli Comincia bene in attentissima marcatura su Giroud, al quale deve poi concedere un po’ di fisiologico spazio nei duelli in area.
6,5 Luperto Una chiusura su Kessié evita il 2-0, in aggiunta ai raddoppi su Messias. Di testa spaventa il Milan e allontana pericoli.
5,5 Cacace Partita quasi solo difensiva per il terzino preferito a Parisi: esordiente poco più di un mese fa, il neozelandese di ascendenze italiane, noto per un gol artistico alle Olimpiadi di Tokyo e Belgio, stavolta non mette praticamente il naso oltre la metà campo per metà partita. Poi esce appena un po’ dal guscio. Dal 18’ st Parisi 6: inserito con le stesse mansioni dell’omologo Stojanovic, ha più esigenze di copertura.
5,5 Zurkowski All’inizio vince qualche contrasto e tenta il rilancio immediato dell’azione, ma col passare dei minuti prende atto del velleitarismo collettivo, senza ribaltarlo.  
6 Asllani Geometrico e pronto al pressing, il giovane regista non sfigura sulla scena.
5,5 Bandinelli Un contrasto ingenuo su Kessié, nei pressi dell’area, causa la punizione e il rimpallo fatali. Insegue gli avversari e sforna il tiro-cross del quasi pareggio di Luperto. Dal 26’ st Benassi sv: alcune rincorse.
5,5 Bajrami Passeggia suo malgrado su una trequarti deserta di compagni, decentrandosi un po’ a destra con minore profitto di quando, come all’andata, ha il monopolio delle zolle centrali. Cerca il gol su corner. Esce per infortunio muscolare. Dal 26’ st Di Francesco sv: non gli arrivano troppi palloni gocabili.
5,5 Henderson Passista rifinitore, lo scozzese trascina sporadicamente palloni nel primo tempo, mentre nella ripresa asseconda il coraggio crescente dell’Empoli. Dal 18’ st Cutrone 5,5: l’ex ragazzo del Milan, diventato globetrotter, prova a scattare di continuo, ma gli manca per lo più la materia prima.         
5,5 Pinamonti Fiuta l’unico pallone utile a un attaccante nel primo  tempo, senza sfruttarlo. E’ ossessivo nel pressing del secondo tempo.
6 Andreazzoli Rianima nell’intervallo una squadra rattrappita.

6 Chiffi Direzione salda.

Le pagelle di Milan-Empoli: Maignan, parata magnifica. Luperto efficaceFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments