Le pagelle di Lipsia-Atalanta: Musso formidabile, De Roon padrone del centrocampo

Atalanta

7 Musso: Pronto e sicuro, è l’adrenalina dell’Europa. Formidabile sul rigore e sul tap-in successivo, si arrende solo a un autogol e nel finale salva su Forsberg. 

6,5 Hateboer: Stantuffo sulla fascia destra, ha un compito cruciale: tenere salda la linea difensiva a 4, ma mette spesso il naso nella metà campo avversaria. 

6 Demiral: Abbocca al dribbling di Kunku con annesso rigore, ma sfiora anche il gol e soprattutto è come se lo segnasse col salvataggio finale in mischia.

6 Palomino: Lui deve soprattutto impedire i temuti scatti di Kunku e per lo più esegue, malgrado il cartellino giallo dopo appena 4′.

6 Zappacosta: L’omologo di Hateboer ha ruolo analogo a sinistra. Dosa con mestiere discese e ripiegamenti, ma firma suo malgrado il pari tedesco. Dal 44′ st Pezzella sv. 

7 De Roon: La sua acclarata intelligenza tattica emerge nella partita double-face, da mediano sulle tracce di Olmo e da interruttore dell’azione.   

7 Freuler: Ritrova sul palcoscenico internazionale la sua dimensione di scafata guida del centrocampo e poi di rifinitore. Fuori per infortunio muscolare. Dal 22′ st Miranchuk 6: pendolo utile.   

5,5 Pessina: Non al massimo della brillantezza atletica, è tenace nel pressing, ma perde qualche pallone rischioso, come quello che innesca l’azione del palo di Silva. Una scarpata in testa da Gvardiol. Dal 16′ st Scalvini 6: entra nella posizione di Freuler e subito s’infila in area come una mezzala, anche se sciupa l’occasione alzando la mira.    

6,5 Koopmeiners: Preziosa cerniera tra mediana e trequarti, recupera la sostanziosità smarrita e si adatta a più ruoli. Un palo sfortunato.

6,5 Pasalic: La posizione defilata, da delegato ad allarmare Henrichs, gli è gradita: in una digressione felice s’infila in area e centra il palo esterno. Dal 16′ st Boga 6,5: ingresso scintillante, con giochi di gambe continui.

7 Muriel: Non è un centravanti canonico: asseconda l’estro di slalomista e colpisce il Lipsia, sfiorando subito il bis e spaventando Gulacsi anche nella ripresa. Dal 16′ st Zapata 6: si capisce presto, dalle sponde, quanto sia stata pesante la sua assenza.

7 Gasperini: Prepara una tattica nuova, confermando duttilità e pensate non banali. 

Lipsia

6 Gulacsi: Il fulmine di Muriel lo coglie di sorpresa, ma nel secondo tempo vieta il 2-0 al colombiano.

5 Klostermann: Si lascia inghiottire dalle finte di Muriel, del quale subisce scatto e scelta di tempo. 

6 Orban: L’omonimo e connazionale del premier ungherese stava perdendo al voto. In un minuto, però, sfiora il pari e poi lo causa.

5,5 Gvardiol: Nel gioco degli scivolamenti gli tocca fronteggiare gli incursori atalantini palla al piede. Mediocre in appoggio. Dal 29′ st Halstenberg 6: più tonico.

6 Henrichs: Frenato dalle contingenze tattiche e dal grigiore degli addetti ai cambi di gioco, lo si nota quando la partita si fa più fisica. Dal 42′ st Mukiele sv: ha il match-ball, annullato da Demiral.  

6 Laimer: Per un tempo accusa la frattura tra reparti e viene infilato in contrattacco. Meglio quando la squadra si ricompatta. 

5,5 Kampl: Disordinato nel palleggio, agisce d’impeto, il che non sempre funziona.

6,5 Angeliño: Dopo mezza partita ai margini, si riabilita soprattutto col cross del pareggio e con quello del potenziale 2-1 di Szoboszlai.

5 Olmo: Ingabbiato da Gasperini, si sveglia solo per una giocata di classe. Dal 29′ st Szoboszlai 6,5: con lui l’attacco è più affilato. Traversa su un colpo di testa gioiello e quasi replica di piede.  

6,5 Nkunku: Presenza incombente, incassa il rigore con una sterzata d’astuzia e non è l’unica cosa riuscita. Dal 42′ st Novoa sv.

5 A.Silva: L’istinto del killer è un’altra cosa. Il palo, calciando libero in area, è un rigore. Il rigore vero se lo fa parare. Dal 16′ st Forsberg 6: svedese farfallone, geniale quanto svagato. 

6,5 Tedesco: Sa correggere la squadra, un po’ torpida nel primo tempo, ma attivissima fino all’ultimo istante.

6 Arbitro Oliver: Gestisce con polso un duello in genere corretto.

Le pagelle di Lipsia-Atalanta: Musso formidabile, De Roon padrone del centrocampoFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments