Le pagelle di Juventus-Salernitana: Dybala classe e concretezza, Bonazzoli fa quel che può

Le pagelle di Juventus-Salernitana: Dybala classe e concretezza, Bonazzoli fa quel che può

Juventus
Szczesny 6.5:
mantiene la porta intatta con due voli d’angelo nella ripresa, negando il gol a Verdi prima e a Bonazzoli poi.
De Sciglio 6: prestazione onesta, impreziosita dal cross per il 2-0 di Vlahovic.
De Ligt 6: efficace, come al solito, quando si tratta di fare muro. Perde il confronto aereo con Djuric nell’azione più pericolosa della Salernitana.
Chiellini 6: rientro tranquillo, senza alcuna forzatura. Gioca un tempo e poi si risparmia per la nazionale. Dal 1’ st Rugani 6: non corre particolari rischi.
Pellegrini 6: elettrizza il gioco nella prima parte ma poi, come spesso gli accde, cala bruscamente. Poteva evitarsi la simulazione con cui prende il giallo che gli farà saltare l’Inter.
Cuadrado 6.5: meno dinamico rispetto alle sue abitudini, ma non fa mancare le giocate di qualità: innesca l’azione dell’1-0 e libera Dybala davanti a Sepe con una splendida sventagliata di trenta metri. Dal 46’ st Miretti sv.
Arthur 6: Allegri lo sistema in una posizione avanzatissima, praticamente a ridosso delle punte. Ma il suo gioco, corto e prevedibile, è sempre lo stesso. Dal 25’ st Bernardeschi 5: entra di nuovo malissimo in partita, come contro lo Spezia.
Danilo 6.5: avanzato a centrocampo, si muove da centromediano classico, posizione nella quale spicca la sua intelligenza tattica. Ottima una verticalizzazione per Vlahovic nella ripresa.
Rabiot 6: conferma di essere in buon momento di forma, anche se alla lunga perde un poco di lucidità.
Vlahovic 6.5: sbaglia un paio di gol e qualche volte fa confusione, ma al suo attivo ha comunque la rete del 2-0 e l’assist per Dybala. Dal 46’ st Kean sv.
Dybala 7: delizia il pubblico con le sue giocate di alta categoria. Ma oltre al divertimento, procura anche i punti. Dal 13’ st Morata 5.5: gioca una mezzora in cui la Juve attacca poco o niente, ma non fa abbastanza per cambiare l’andazzo generale.
Allenatore Allegri 6: riesce a mettersi alle spalle la Champions. Buona l’idea di Danilo a centrocampo.

Salernitana
Sepe 6.5:
impedisce due volte il gol a Vlahovic, incolpevole sulle due reti subite.
Mazzocchi 5: non riesce mai a uscire dal guscio, nonostante dalla sua parte la Juve affondi di rado i colpi. Vlahovic lo sovrasta sul 2-0.
Gyomber 6: tagliato fuori dalla combinazione Vlahovic-Dybala sull’1-0, ma poi lotta per due perché deve spesso sopperire anche alla staticità di Fazio. Belli i corpo a corpo con Vlahovic.
Fazio 5: appena i ritmi si alzano, va in tilt.
Ruggeri 5.5: subisce Cuadrado e riesce di rado a ribaltare l’azione. Dal 24’ st Ribéry 5.5: entra con determinazione, ma non gli riesce quasi niente.
Zortea 6.5: spinge senza sosta sia da esterno alto nel primo tempo sia quando, dopo l’uscita di Ruggeri, diventa terzino sinistro.
L.Coulibaly 5.5: prova a montare il pressing, un’ammonizione lo limita e Nicola lo toglie evitandogli ulteriori rischi. Dal 1’ st Ederson 6: nonostante venga da un infortunio, entra subito con brillantezza e scuote i suoi.
Radovanovic 5.5: la solita partita compassata, alla ricerca delle geometrie semplici. Dal 33’ st M.Coulibaly sv.
Perotti 5: è sempre sotto ritmo, come se il calcio di oggi fosse troppo per lui. D’altronde non giocava una partita dall’inizio dal novembre del 2020. Esce subito dopo aver azzeccato l’unica giocata, un dribbling su De Sciglio. Dal 15’ st Verdi 6: prima a sinistra e poi a destra, impegna Szczesny e poi dimostra insolita cattiveria agonistica, rischiando persino il secondo giallo.
Djuric 5.5: spiccare nel gioco aereo con Chiellini e De Ligt è dura. Svetta soltanto nel finale, con un sponda per Bonazzoli.
Bonazzoli 6: pericoloso una volta per tempo. Nella mediocrità generale, non è poco Dal 33’ st Mikael sv.
Allenatore Nicola 6: fa quel che può con il modesto materiale che ha.

Arbitro Ayroldi 6: lascia correre molto, forse un po’ troppo. Esagerata l’ammonizione a Rabiot.

Le pagelle di Juventus-Salernitana: Dybala classe e concretezza, Bonazzoli fa quel che puòFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments