Le pagelle di Inter-Salernitana: Barella, classe e intelligenza. Mazzocchi si fa travolgere

Al momento stai visualizzando Le pagelle di Inter-Salernitana: Barella, classe e intelligenza. Mazzocchi si fa travolgere

Inter

Onana 6.5: ferma Piatek e Dia: niente di miracoloso, ma la sua reattività conforta San Siro.
Skriniar 6: partita tranquilla, senza sbavature. Sta recuperando serenità.
De Vrij 6: perde di vista Dia che colpisce di testa in avvio di ripresa, ma è l’unica distrazione del suo match.
Acerbi 6.5: in difesa non sbaglia mai e in più sostiene di continuo la manovra, con impeccabile lucidità.
Dumfries 6.5: i suoi scatti ripetuti martoriano il fianco sinistro della Salernitana. Dal 44′ st Bellanova sv.
Barella 7.5: gioca di fino, con classe e intelligenza, da centrocampista più di qualità che di quantità. Si sta evolvendo. Un gol lo propizia, l’altro lo segna.
Calhanoglu 7: si è ormai calato con naturalezza nel ruolo di regista, che interpreta con maggiore creatività rispetto a Brozovic. Splendido il lancio del 2-0. Dal 44′ st Darmian sv.
Mkhitaryan 6.5: gioca un primo tempo di grande sostanza e di acutissima saggezza tattica, facendosi sempre trovare dove c’è bisogno della sua presenza. Alla lunga paga la stanchezza. Dal 27′ st Asllani sv.
Dimarco 6.5: martella di continuo la fascia anche se nessuno dei suoi cross alla fine è preciso al millimetro (e lui si arrabbia con sé stesso per questo). Ma una spina nel fianco di questo genere serve da morire. Dal 18′ st Gosens 6: entra bene in partita e San Siro lo applaude calorosamente.
Dzeko 6: smista palloni e attira avversari, ma non è lucido in area di rigore. Dal 27′ st Correa sv.
Lautaro 7: sblocca la partita con un gol dei suoi e poi si muove da raffinato regista offensivo.
Allenatore Inzaghi 7: la squadra è definitivamente guarita. Il prossimo impegno è il reinserimento di Lukaku.

Salernitana

Sepe 6.5: limita i danni con almeno tre buone parate. Incolpevole sui gol.
Gyomber 6: il più solido dei tre dietro, eccellente una chiusura perentoria su Dzeko che sta per segnare.
Daniliuc 5.5: talora sbanda e su Dumfries rischia addirittura l’espulsione, ma le qualità e la personalità non gli mancano.
Pirola 5: Costantemente in difficoltà sul suo lato. Barella si prende gioco di lui per segnare il 2-0. Ha vent’anni e il suo cartellino appartiene all’Inter: avrà occasione di tornare a San Siro per fare figure migliori. Dal 37′ st Bronn sv.
Candreva 5.5: fatica a star dietro a Dimarco, mentre qualcosa in attacco azzarda. Bello un cross profondo per Dia. Raggiunge Boniperti a quota 443 nella classifica dei più presenti in serie A.
Coulibaly 6: ci mette i muscoli e la sua durezza nei contrasti tiene in piedi la Salernitana.
Vilhena 5.5: gli tocca fare il regista e non la mezzala, stavolta, e per una buona mezzora mette ordine e precisione. Ma poi si sfrangia. Dal 31′ st Bohinen sv.
Kastanos 6: parte mezzala e va spesso ad affiancarsi agli attaccanti. Suo il tiro più pericoloso verso la porta di Onana. Dal 15′ st Valencia 5.5: rileva gli stessi compiti ma con un’impronta più offensiva. Incide pochissimo.
Mazzocchi 5: si lascia travolgere da Dumfries e soprattutto non lo contrattacca mai. Dal 37′ st Sambia sv.
Piatek 5.5: sta poco in area e al tempo spesso dialoga poco con i compagni. Impegna Onana con un bel destro a giro. Dal 15′ st Bonazzoli 6: un paio di iniziative interessanti.
Dia 6.5: per un’ora tiene l’Inter sulla corda. Bravo anche a far muovere i compagni.
Allenatore Nicola 6: resta in partita fino al 2-0. Contro questa Inter non è poco.

Arbitro Sacchi 6: un po’ troppo protagonista, eppure la partita è stata molto semplice da dirigere.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments