Le pagelle di Inter-Bologna: Dumfries rasenta la perfezione, Sansone platonico

Inter
6.5 Handanovic
La gran parata su Soriano è come un sasso contro chi gli abbaia contro, per citarlo.
7 Skriniar Scende in campo carico come in una finale di coppa. Perfezione difensiva e gol di testa.
6.5 De Vrij Completamente in controllo Dal 22’ st Ranocchia 6 Entra fra gli applausi, finisce sotto la curva coi compagni.
6.5 Bastoni Senza il peso del risultato, può permettersi di liberare il piede ed è un piacere da vedere Dal 29’ st Kolarov 6 Theate segna partendo dalla zolla che dovrebbe essere sua. Si fa perdonare con grinta da ragazzino, prima e dopo.
7.5 Dumfries Fa di tutto per non fare rimpiangere Hakimi. Nella prima gara da titolare fa un assist dopo cinque minuti. Si ripete spedendo in area il pallone insaccato da Barella. Solido in difesa.
7 Vecino L’uomo dei gol pesanti questa volta deve accontentarsi di un 4-0 che non porta punti. Profondo per Dumfries, propizia il primo gol.
7 Brozovic. Il centrocampo è il suo giardino di casa. Assist per il primo gol di Dzeko. Dal 29 st Gagliardini 6 In un centrocampo cinque stelle lusso non sfigura.
7 Barella Solite incursioni tritatutto. Un tapin con riflessi da tiratore al piattello per il 3-0
7 Dimarco Avanti e indietro, indietro e avanti in fascia. Batte il corner del raddoppio. Schiaccia a terra al volo un bel cross di Dzeko. Assist per il 4-0 di Vecino.
7.5 Lautaro Tapin sul bell’assist di Dumfries. L’olandese prova a mandarlo in gol di nuovo all’inizio della ripresa, ma sfoga contro la traversa tutta la rabbia per la sconfitta contro il Real Dal 22’ st Sanchez 6.5 Un folletto caricato a molla sulla trequarti.
5.5 Correa Un tacco lezioso e fuori misura propizia un pericolosissimo contropiede del Bologna. Si fa male troppo presto per farsi perdonare. Dal 29’ pt Dzeko 7 Tutto bene, doppietta compresa. Sul 6-0 a 35 anni corre 40 metri per non lasciare uscire un pallone.
8 All. Inzaghi È già la sua Inter. Non rinuncia a giocare un pallone. Non aspetta che sia l’avversario a fare la partita.

Bologna
5 Skorupski
  Prende 6 gol, probabilmente sbagliando davvero solo su quell’angolo di Dimarco, peraltro calciato benissimo, sul quale Skriniar colpisce di testa da due passi e lui resta lì, a mezza via, battuto e impotente, con una linea difensiva immobile. Fa anche buoni interventi, il che contribuisce ulteriormente a chiarire che tipo di prestazione abbia fornito la squadra.
5 De Silvestri Dall’alto del Meazza l’impressione è che dopo una ventina di minuti accusi un malanno dopo un contrasto con Correa, su Demarco fatica ma tutto sommato ieri s’è visto di peggio. Dal 30’ st Theate 6.5 Al debutto si sistema centrale al fianco di Medel e trova il gol di testa, lui che ai gol è abituato, nonostante il ruolo. Festeggia come avesse vinto la Champions.
5 Medel Si fa beffare da Lautaro che gli arriva da dietro e firma subito l’1-0. Il resto è una faticaccia inutile.
4.5 Bonifazi: sempre vistoso, ma più spesso nel male che nel bene. Tardo pomeriggio da incubo. Chiude da laterale destro quando Theate rileva De Silvestri.
4 Hickey L’olandese Dumfries se lo ricorderà per un pezzo, ma si cresce anche così. Non l’ha mai preso, ma sul terzo gol forse c’era un fallo a suo danno. Dall’ 11’ st Dijks 5 Trova il tempo anche per lui per pasticciare);
5 Dominguez Come guarda il taglio di Dzeko senza reagire è un’immagine nitida del disastro di ieri, ma in fondo era il gol del 6-0 e nel primo tempo aveva provato a fare tutto. Dal 24’ st Van Hooijdonk
5 Svanberg A campo aperto l’Inter travolge anche lui. Sullo 0-3 di testa sfiora il gol della bandiera. Dall’11’ st Vignato 5.5 Entra che è tardi per tutto.
5.5 Skov Olsen Primo tempo tutto sommato dignitoso, con alcune palle perse risibili ma l’idea ogni volta di provarci.
5.5 Soriano Finché c’è partita fra i pochi a non precipitare, era anche andato vicinissimo all’1-1, vanificato da una paratona di Handanovic. Alla lunga sparisce, come tutti.
5 Sansone Grazioso ma mai ficcante, in più da centro area dopo 19’ (e quella paratona di Handanovic su Soriano), non inquadra colpevolmente la porta. Sarebbe stato il gol dell’1-1. Per quanto notarlo ora, dopo una mazzata terrificante come questa,  faccia quasi sorridere. Dall’11’ st Barrow 5.5 Minuti utili per provare a risalire la corrente, stavolta era impossibile lasciare un segno entrando sul 4-0.
5 Arnautovic Sempre nel vivo del gioco ma sempre, sistematicamente, anticipato da difensori d’altissimo livello.
4 All. Mihajlovic Figuraccia colossale, curioso che dopo la prudenza mostrata sin qui enti un Bologna garibaldino. Gli va malissimo.

6 Arbitro Ayroldi Partita facile, sbaglia poco

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime