Le pagelle di Fiorentina-Roma: Bonaventura tuttofare, Sergio Oliveira al rallentatore

Le pagelle di Fiorentina-Roma: Bonaventura tuttofare, Sergio Oliveira al rallentatore

Fiorentina
6.5 Terracciano
Bravo a intercettare la punizione di Pellegrini dal limite, altrettanto sicuro nelle uscite, anche alte. 
5.5 Venuti Gara complicata la sua, fatica molto a contenere gli avversari dalla sua parte.
6.5 Milenkovic Preciso, attento, deciso.
6.5 Igor Un calciatore che nel corso degli ultimi mesi è diventato tra i più forti. Un muro.
6 Biraghi Spinge e copre, anche se a volte va in difficoltà. Annullato il terzo gol dei viola per un suo fuorigioco. Ma tiene bene il campo. Dal 45’ st Terzic sv
7.5 Bonaventura Quanto è mancato a Italiano, dopo un periodo in cui era infortunato. Segna di sinistro, mette a segno anche la doppietta ma viene giustamente annullata per fuorigioco di Biraghi. Di punta e di fioretto, che giocatore. Dal 30’ st Maleh 6 Qualità e tanta testa in un momento certo non facile della gara.
7 Amrabat Gara di grande temperamento, al posto di Torreira non ancora al top. Mette ordine, piazza il suo fisico e ci prova anche con una botta dalla distanza. Rimedia un giallo e, diffidato, salterà la prossima gara con la Sampdoria.
6.5 Duncan Quanto è prezioso, specie quando ci sono palle a metà da recuperare e gestire. Sempre brillante, anche nei minuti finali.
7 Ikonè Strappa, finta, allunga, recupera. Nel primo tempo Ibanez esce col mal di testa. Poi il francese potrebbe essere più concreto, al termine di una serpentina notevole. Dal 45’ st Saponara sv
6 Cabral cerca le palle aeree, ci prova di testa a inizio ripresa e lotta in ogni zona di campo. Dal 30’ st Piatek 
7.5 Gonzalez Stavolta è molto più concreto di altre occasioni. Si procura il rigore per tocco in area di Karsdorp e poi realizza dal dischetto esultando con la mitraglia come faceva un certo Gabriel Omar Batistuta. Inutile aggiungere altro. Dal 45’ st Callejon sv 
All.Italiano 7.5 Deve fare a meno di Torreira e Odriozola, giocatori fondamentali per la sua filosofia. Ma è anche la sua serata, quella che consente alla Fiorentina di rimanere aggrappata al treno europeo e di dimostrare, ancora una volta, quanto straordinario sia stato fin qui il lavoro di società e allenatore. Il Franchi impazzisce.

Roma
6 Rui Patricio
Un balzo per evitare il tris. 
5.5 Mancini Quattordicesima ammonizione: è ora di trovare delle alkternative al cartellino. Diffidato, salta il Venezia. 
6 Smalling La soluzione ai problemi più risolvibili. Per gli altri, può fare poco. 
5 Ibanez Disastrosa l’applicazione difensiva: Bonaventura ringrazia. E segna. 
5 Karsdorp Corre su un binario morto. Dal 45’ st Spinazzola sv Che sia una speranza per il futuro. 
5 Cristante Torna nella versione lacrimevole. Lento e prevedibile. 
4.5 S. Oliveira Un cingolato che insegue una lambretta, quando Bonaventura parte. Dal 1’ st Zaniolo 5 Gattino bagnato. 
5 Zalewski Quando non può attaccare, deve difendere. E allora sono dolori. Dal 21’ st El Shaarawy 5.5 Cambia ritmo al primo scatto. Poi, s’adegua alla mediocrità. 
5 Pellegrini Distratto da pensieri albanesi: non brucia gli avversari, non indovina i corridoi. Dal 31’ st Perez 5.5 Poche suggestioni. 
5 Veretout Fuori ruolo, fuori posto, ormai fuori squadra. 
5.5 Abraham La costante, inappellabile sensazione che sia l’unico da cui potersi aspettare un raggio di sole anche in un giorno di pioggia. Ma in Serie A non segna dal derby del 20 marzo.
5 All. Mourinho Di fronte al bivio tra un turnover e la conferma della squadra di giovedì in coppa, sceglie la seconda. Senza accorgersi di aver scelto una squadra svuotata.  

4.5 Arbitro Guida Rigore che definire moviolistico è fargli un regalo, ma a farlo sbagliare è il Var. Non è comunque l’unico errore della sua collezione.   

Le pagelle di Fiorentina-Roma: Bonaventura tuttofare, Sergio Oliveira al rallentatoreFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments