Le pagelle di Atalanta-Lipsia: Boga delude, Nkunku è implacabile

Atalanta

5 Musso Sulla fuga di Laimer lascia i pali troppo presto. Un pasticcio simile pure dopo l’intervallo. Poi il fallo del rigore fatale.
5,5 Hateboer Sa smarcarsi al cross, che però scarica con approssimazione. Sciupa in scivolata la vera occasione del pari.
6 Demiral Recupera bene sul contropiede di André Silva, titubante in palleggio, sottratto al rischio di espulsione. Dal 25′  st Scalvini 5,5: diligente, ma correo dell’apertura di Poulsen per il rigore su Nkunku.
5,5 Palomino Puntato da Olmo, ne contiene l’incisività a fasi alterne. Qualche sussulto offensivo.
5,5 Zappacosta Si piazza stabilmente sulla trequarti, latita sulla discesa fatale e incide pochino.
6 De Roon Sottratto alla manovra dalla posizione ibrida, un po’ da mediano e un po’ da sorvegliante di Nkunku, nella ripresa diventa il migliore difensore.
5,5 Koopmeiners L’idea è di infoltire la mediana, monopolizzando con lui il palleggio. Sballottato, diventa mezzala quando il gol di Nkunku fa saltare i piani e poi interno del centrocampo a due.
5 Freuler L’infortunio muscolare dell’andata lo restituisce frenato nella corsa. Dopo lo 0-1  Gasp lo accentra per una regia circospetta. Dal 43′ st Pasalic sv.
5 Malinovskyi Comincia bene con gli zig-zag appropriati, poi i difensori del Lipsia in sovrannumero lo circondano. Dal 13′ st Muriel 6: sposta certamente la squadra in avanti, ma senza pungere. Da un suo stop sbagliato nasce il contropiede propedeutico al 2-0.
4,5 Boga Delude le attese, senza azzeccare un vero dribbling da sinistra. Appena più ispirato nell’unica digressione da destra. Dal 25′ st Miranchuk 5: elegante, senza profitto.
5 Zapata Stranamente non tiene un pallone e a parte qualche imbucata si consegna al famelico Orban. Tira quattro volte, e sono tiri sbilenchi.
5,5 Gasperini Cerca variazioni continue, dopo quelle riuscite dell’andata, ma i suoi attori sbagliano recita. 

Lipsia

6,5 Gulacsi Nel primo tempo due tiri resistibili trovano pronto l’ex obiettivo dell’Inter.
6,5 Simakan Tenuto in panchina in Germania, alimenta il mea culpa con anticipi impetuosi.
7 Orban Concentratissimo, svelle palloni in serie a Zapata.
6,5 Gvardiol Il gioco di attesa e di posizione, in zona affollata, è il più adatto alla sua mole. Dal 34′ st Y.Poulsen 6,5: cesella il contropiede della staffa.
6 Henrichs Infilato spesso all’andata, qui ribalta i ruoli. Dal 28′ st Klostermann sv: staffetta senza danni.
7 Laimer Altra metamorfosi, garantita dagli spazi per la sua falcata istintiva: il gol del vantaggio è per tre quarti suo. Sfiora il bis in percussione. Dal 28′ st Adams sv: l’eroe della Final Eight del 2020 puntella il centrocampo nella fase di massima pressione atalantina.
6,5 Kampl Lui non si trasforma in stilista, però basta e avanza da pressatore. Salvataggio su Zapata. Dal 34′ st Halstenberg sv: si aggiunge nel finale, per la linea a 5.
6 Angeliño Non c’è troppo materiale per i cross e di accontenta di coprire la fascia.
6,5 Olmo Decentrato all’ala, senza più De Roon a braccarlo, è utile. Graziato da Lahoz sul mani contestato, sa poi diventare interno di contenimento.
5,5 A.Silva Apre varchi frontali, ma lascia ancora la sensazione di incompiutezza. Dal 18′ st Szoboszlai 6: prezioso per i movimenti ad attirare fuori zona gli avversari.
7,5 Nkunku L’implacabile francese, quasi trequartista di sinistra, trova il modo di infilarsi in area al momento giusto: un gol e un rigore (come all’andata), che stavolta non lascia a nessuno e trasforma in vittoria sonante.
7 Tedesco Fa tesoro del primo tempo di Lipsia, per confezionare una squadra più compatta.

5 Arbitro Lahoz Opinabile il rigore negato all’Atalanta sia in prima istanza sia davanti al video

Le pagelle di Atalanta-Lipsia: Boga delude, Nkunku è implacabileFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments