Le pagelle di Atalanta-Lazio: Ilicic fa quello che vuole, Marusic vede le streghe

Atalanta
7 Musso Ce la mette tutta per negare a Immobile la gioia del record di gol. Nulla può sulle due reti.
6.5 Lovato Qualche rischio di troppo sul pressing di Pedro. Lancia Zapata sul gol. Dal 23′ st Scalvini 6
5.5 Demiral Colpevole sullo 0-1 laziale. Saltato da Pedro anche in occasione del raddoppio. Bravo nel far proseguire la palla per De Roon nel finale.
6.5 De Roon Fuori ruolo, soffre ma non molla. E infatti alla fine segna.
5.5 Zappacosta Al momento di crossare perde bussola e metro. Dal 38′ st Piccoli 6 Entra subito carico
6 Freuler In avvio, manca la precisione dei giorni migliori. Poi si registra.
6 Koopmeiners Cambi di gioco di quaranta metri come fossero cose normali. Qualche incertezza in difesa.
6 Maehle Si danna per rifornire Zapata in area. A volte ci riesce, altre no.
5.5 Pasalic Attaccante aggiunto, ma gli manca il guizzo dei giorni migliori. Dal 14′ st Malinovskyi 6.5 Mezzo punto in più perché da una sua giocata nasce il gol del 2 a 2.
6.5 Ilicic Si abbassa e si alza, compare e scompare. Sulla trequarti fa quello che vuole Dal 22′ st Muriel 5.5 Spreca troppo, sembra stanco, non è lui.
7 Zapata Ci prova e ci riprova, senza mai perdere fiducia. Il primo pallone davvero buono lo scaraventa in porta
6.5 All. Gasperini Paga oltre le proprie colpe lacune difensive dovute alle assenze.

Lazio
5.5 Reina Gli manca il riflesso sull’1-1 di Zapata.
5.5 Hysaj Deciso negli interventi, com’è giusto che sia. Ha colpe nel gol finale di De Roon.
6.5 Acerbi Tantissimo lavoro, pochi errori.
6 Luiz Felipe Regala un pallone in avvio che per poco Zapata non insacca. Poi gli prende le misure e lo anticipa con regolarità.
5 Marusic Ilicic e Zappacosta sembrano prenderlo in giro. Disastroso sul gol di Zapata.
6 Luis Alberto Tanta legna. Sempre pressato, non riesce a fare la differenza. Dal 23′ st Basic 6.5 Suo l’assist del raddoppio laziale.
6.5 Cataldi In avvio soffre, e non scala sul primo gol di Zapata. Ma si fa perdonare regalando a Immobile la bella palla da cui nasce il primo gol laziale. Il primo di tanti lanci intelligenti. Dal 32′ st Leiva 6 Palleggia con ordine.
5.5 Milinkovic-Savic Non riesce a uscire dalla gabbia del centrocampo atalantino.
7 Pedro Il migliore dei suoi. Tempi perfetti e intuizione sul gol: capisce dove va la palla e la indirizza dove vuole. La rete del secondo temporaneo vantaggio nasce da una sua idea.
7 Immobile Perde un paio di palloni in avvio, poi si accende. Nessuno ha segnato più di lui con la maglia della Lazio. Dal 40′ st Muriqui sv
6 Felipe Anderson A tutto campo, scende ad aiutare la difesa. In fascia non tenta mai di saltare l’uomo. Dal 32′ st Raul Moro 5 Si mangia un gol a un passo da Musso.
6 All. Sarri Una squadra pragmatica e pochissimo sarriana lascia Bergamo con un punto. Non è poco. Ma perché si lamenta dei pochi giorni fra una gara e l’altra, se poi fa giocare sempre gli stessi?

4.5 Arbitro Guida Assurda l’ammonizione a Reina, che giustamente butta un oggetto fuori dal campo.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x