Lazio Sarri: “Midtjylland abituato alle coppe, non va sottovalutato”

Al momento stai visualizzando Lazio Sarri: “Midtjylland abituato alle coppe, non va sottovalutato”

“Affrontiamo una buona squadra, abituata alle coppe europee. Dovremo stare attenti”. Maurizio Sarri non si fida del Midtjylland. In Danimarca (ore 18.45) la Lazio cerca di dare seguito alla vittoria sul Feyenoord per conservare il primo posto del girone. Il tecnico biancoceleste sottolinea: “In passato ha pareggiato a Bergamo con l’Atalanta e quest’anno ha perso la finale playoff di Champions col Benfica. Ha uno stadio piccolo, ma sempre pieno e la gente si fa sentire. Non sarà una passeggiata”.

“Turnover necessario, giochiamo ogni 3 giorni”

Malgrado questo il tecnico biancoceleste farà turnover: “Un po’ di alternanza va fatta. Ci aspettano mesi in cui si giocherà ogni 3 giorni. Non si tratta di turnover ma di spirito di sopravvivenza”, anticipa. Possibile chance per Matteo Cancellieri, fin qui sempre entrato nel finale delle 7 partite della stagione: “Sta abbastanza bene, si sta allenando con regolarità e sta trovando spazio”. Non ci saranno Zaccagni e Basic: “Zaccagni è a casa perché ha bisogno di terapie e le strumentazioni sono a Formello. Basic non necessita di terapie particolari, ma se la situazione è come stamani, non penso ce la possa fare”.

Pedro verso il recupero, spazio a Gila e a Vecino

Dall’infermeria, però, arrivano anche buone notizie: “Pedro si è allenato ed è in fase di risoluzione”, annuncia Sarri. Dietro dovrebbe essere riproposto Gila, stavolta in coppia con Romagnoli. A destra, stante l’assenza di Lazzari, giocherà Hysaj. A centrocampo, infine, possibile turno di riposo per Milinkovic-Savic. Titolare dovrebbe partire Vecino affiancato da Luis Alberto e Cataldi.

Vecino: “Mi sono inserito bene grazie ai compagni e allo staff”

L’uruguayano, presente in conferenza stampa accanto a Sarri dice: “Non penso al Mondiale, mancano ancora due mesi. Sono concentrato solo sulla Lazio. C’è grande entusiasmo, un bell’ambiente, è bello sapere che avremo tanti tifosi al seguito sia qui in Danimarcaca sia domenica”. L’ex nerazzurro sembra aver scalato le gerarchie, grazie anche ad un’ottima prova col Feyenoord: “Il mio inserimento è stato semplice grazie ai compagni che mi hanno fatto sentire subito parte del gruppo, oltretutto conoscevo già qualcuno dello staff avendo già lavorato con Sarri a Empoli”.

Lazio Sarri: "Midtjylland abituato alle coppe, non va sottovalutato"Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments