Lazio, Sarri: “Il mio futuro non è legato all’Europa”. Acerbi: “Mesi difficili, ma vado avanti”

LA SPEZIA – “Il mio futuro legato all’Europa? Mi sembra una cavolata. Con il presidente non abbiamo mai parlato di questo. Abbiamo avuto tanti problemi, pensavo di risolverli più velocemente ma la squadra è in netta crescita”. Maurizio Sarri commenta così le voci sul proprio futuro dopo la vittoria al 90′ contro lo Spezia: “Abbiamo disputato un’ottima partita, in cui abbiamo costruito tantissimo con un po’ di errori che hanno tenuto il risultato in bilico. Siamo stati bravi a non perdere lucidità e a rimontare. Acerbi? Non è una rivincita, mi dispiace ci sia questa situazione. Lo vedo tutti i giorni sul campo e ce la mette tutta, non gli si può imputare nulla. Mi spiace per lui, ha avuto dei problemi ma sta facendo bene. Spero sia una protesta passeggera e che finisca tutto”. Sarri chiude con una riflessione sui troppi gol presi dalla Lazio in questa stagione: “Stasera ci siamo fatti male da soli, ma questo campionato è più difficile rispetto all’anno scorso. E’ salito il livello medio delle squadre, anche se mi piacerebbe subire qualche gol in meno”.

Acerbi: “Mesi difficili, ma vogliamo l’Europa”

“Da cinque mesi non è una situazione facile, ma io vado avanti per la mia strada. Lavoro e mi impegno in questo anno problematico anche con i tifosi. Il mio obiettivo è fare bene per me e per la Lazio, fino alla fine dando il massimo in campo. Non posso permettere che si tocchi la mia persona, ma abbiamo orgoglio e vogliamo ottenere quattro vittorie di fila per l’Europa. Per me il futuro è la prossima partita e andare a casa dalla mia bambina. Poi non so cosa succederà nella vita”. Francesco Acerbi commenta così la vittoria contro lo Spezia ai microfoni di Sky Sport. “Con il modulo che vuole Sarri se fai un errore o due va fuori tutta la squadra, ma anche nelle statistiche siamo una delle squadre che corre di più. L’impegno c’è sempre, diamo l’anima e io sono orgoglioso di fare parte di questo gruppo”, conclude il difensore biancoceleste.

Lazio, Sarri: "Il mio futuro non è legato all'Europa". Acerbi: "Mesi difficili, ma vado avanti"Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
1 mese fa

“L’ex arbitro Luca Marelli è intervenuto a **** per analizzare la quarta rete di Acerbi, decisiva nel 4-3 contro lo Spezia: La sensazione netta è di fuorigioco, ma è una sensazione, non ci sono le linee”.
1° se la var non interviene per un gol dubbio all’ultimo minuto che decide il risultato, QUANDO INTERVIENE? QUANDO L’ARBITRO VUOL FARE UNA PAUSA CAFFÉ?
2° anche stavolta pioli dirá che l’inter é stata aiutata?