Lazio, Sarri: “Conta gettare buone basi per tornare in Champions con costanza”

ROMA — L’obiettivo di Maurizio Sarri è chiaro: “Abbiamo perso due partite contro il Milan quest’anno, la prossima dovrà essere diversa. Prima la differenza con loro era tanta, speriamo di assottigliarla”. Per il tecnico della Lazio, la sfida di domenica (ore 20,45) non è decisiva: “Ma è molto importante, a 5 giornate dalla fine tutte le partite sono motivo di rischio. Dobbiamo conquistare più punti possibili per l’Europa, che sarà una lotta punto a punto fino alla fine”.

Classifica | Calendario | Marcatori

A rendere ancora più complicata la gara contro la capolista Milan, la settimana vissuta dalla Lazio, tra la protesta dei tifosi contro la società (per il caro biglietto) e i tanti giocatori indisponibili per influenza: “Non è stata una settimana facile. Abbiamo avuto contemporaneamente 8 giocatori fuori per influenza e alcuni, una volta rientrati, hanno avuto una ricaduta. Milinkovic? Tra loro è quello che sta meglio, domani valuteremo tutti”.

Centrale il tema dello sciopero dei tifosi: i gruppi organizzati, e tanti altri laziali, non saranno allo stadio, che vedrà invece la presenza di 10 mila milanisti (in totale sono 23 mila i biglietti venduti): “La protesta non ci influenza, non ne abbiamo parlato perché non conosciamo bene i dettagli. Credo sia una cosa che abbia radici lontane, dunque non giudico. Sarebbe però importante avere un sostengo nello stadio, che non è mai mai mancato quest’anno”.

Sarri ha parlato anche del suo futuro: “Non dipende dal finale di stagione, mi condizionano solo le parole di Lotito. Sarebbe più preoccupante arrivare al quinto posto senza aver la sensazione di aver costruito per il futuro che arrivare all’ottavo ma avere la consapevolezza di aver gettato le basi per il futuro. Il contratto non conta. Posso averne uno per 10 anni, ma se non sono in sintonia con il programma e l’ambiente me ne vado”. E poi sul salto di qualità che quest’anno la Lazio non è riuscita a fare: “Non è un discorso degli ultimi mesi, ma è una questione decennale. Nelle stagioni passate, quando non c’erano Inter e Milan, la Lazio ha fatto solo una volta la Champions”. Insomma, una frecciatina arrivata a destinazione.

Lazio, Sarri: "Conta gettare buone basi per tornare in Champions con costanza"Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments