La Roma a Londra per convincere Abraham. L’Inter all’assalto di Dumfries, Adli verso il Milan

Mancano dieci giorni all’inizio della nuova stagione di Serie A e tutte le società – tra mille difficoltà – si stanno muovendo sul mercato per rinforzare le rose. Tra queste c’è la Roma alle prese con la trattativa Abraham.

Roma, intrigo Abraham

Sono ore calde sull’asse Londra-Roma per l’attaccante del Chelsea Abraham. Il classe 1997 è finito sia sul taccuino dei giallorossi per sostituire Dzeko – questa mattina visite mediche con l’Inter per il bosniaco – sia su quello dell’Arsenal. Il calciatore riflette sul suo futuro: all’Arsenal avrebbe il posto fisso in attacco, a Roma dovrebbe vedersela con Shomurodov e Borja Mayoral. Mourinho, in questi giorni, ha avuto diversi colloqui telefonici con il centravanti per convincerlo a scegliere i giallorossi e il dg Pinto oggi è volato a Londra per parlare direttamente con il ragazzo e il suo procuratore. Il club dei Friedkin, però, non aspetterà all’infinito una decisione dell’inglese, che dovrà arrivare nelle prossime 24-48 ore. Azmoun il piano B. Una volta preso il sostituito di Dzeko, la Roma cercherà di accontentare il suo allenatore con l’arrivo anche di un centrocampista: piace Anguissa del Fulham. Il club inglese, per far partire il suo calciatore, chiede 20 milioni di euro. Il contratto del nazionale camerunense scade nel 2023.

Inter, Dzeko alla corte di Inzaghi. Ora assalto a Dumfries

Questa mattina Edin Dzeko è arrivato a Milano, dove ha svolto le visite mediche per l’Inter. Affare fatto con la Roma, che riceverà un bonus da 1.8 milioni se i nerazzurri si qualificheranno alla prossima Champions League: questo l’indennizzo pattuito. La società di Zhang, in attesa che venga ufficializzato il trasferimento di Lukaku al Chelsea, lavora per completare il reparto d’attacco, ma non solo: Marotta sta lavorando sul “quinto” scelto da Inzaghi, cioè l’esterno destro del Psv Dumfries. L’olandese ha già l’accordo con il club nerazzurro e ora l’Inter presenterà un’offerta al club proprietario del cartellino del classe 1996: 15 milioni di euro più bonus. Si punta a chiudere per l’erede di Hakimi entro il weekend. Fine settimana importante anche per il discorso Zapata-Correa. Un primo contatto tra l’Inter e l’Atalanta – per l’attaccante colombiano – è già andato in scena, ma senza successo. Eccessiva, al momento, la distanza tra i due club sugli aspetti economici della trattativa. Inzaghi continua a chiedere Correa della Lazio: l’argentino è l’obiettivo numero uno del nuovo allenatore dell’Inter. I colloqui con i biancocelesti proseguono ma accordo lontano tra i due club: Lotito continua a chiedere – per lasciar partire l’argentino – 40 milioni di euro, mentre la società nerazzurra è pronta a mettere sul tavolo 26 milioni di euro, compresi i bonus. Il procuratore di Correa – Lucci – sta portando avanti la trattativa tra i due club.

Milan, quasi fatta per Adli del Bordeaux. Pobega verso Cagliari

Mossa a sorpresa del Milan per sostituire in rosa il giovane Pobega, rientrato dal prestito allo Spezia e destinato al Cagliari. Maldini e Massara sono piombati su Adli: il Bordeaux chiede 12 milioni per cedere il centrocampista (ma può giocare anche sulla fascia destra) francese classe 2000, accordo quasi fatto. Adli è un talento che da ragazzino aveva caratteristiche simili a Rabiot, adesso è un Locatelli più tecnico e meno tattico. Per l’erede di Calhanoglu, l’obiettivo è Ziyech (il Milan spera nel prestito), mentre va registrata una frenata su Ilicic.

Juventus, contatti con il Sassuolo interlocutori. Venerdì summit decisivo

Giornata interlocutoria sul fronte Juventus-Locatelli. La dirigenza bianconera e il club emiliano hanno avuto un contatto telefonico: fissato un appuntamento per venerdì. Al summit potrebbe essere presente anche Agnelli, visto che sarà a Milano per l’Assemblea di Lega. I bianconeri hanno fretta di chiudere, domani – sempre attraverso contatti telefonici – potrebbe arrivare l’accordo definitivo da ratificare, poi, nella giornata di venerdì. L’idea della dirigenza bianconera è quella di alzare la cifra del prestito oneroso (6 milioni di euro) con obbligo di riscatto nell’arco di due anni fissato a 35 milioni. Operazione complessiva che si avvicinerebbe molto alle richieste del Sassuolo per lasciar partite il suo centrocampista: 45 milioni di euro.

Genoa, Preziosi sogna Ilicic e mette le mani su Mustafi e Lammers

Genoa scatenato sul mercato: Mustafi – svincolato dall’Arsenal – è molto vicino a tornare in Liguria, per vestire – questa volta – la maglia del Genoa, dopo l’esperienza alla Sampdoria. L’accordo tra il difensore e il club è molto vicino alla chiusura, per la felicità dell’allenatore Ballardini, che ha rinnovato il suo contratto fino al 2023. La dirigenza, però, sta pensando anche ad altri rinforzi. Lammers resta in dirittura d’arrivo, mentre Ilicic è il sogno: lo sloveno vorrebbe andare via da Bergamo, anche se Gasperini ha chiesto al suo trequartista di restare. La Salernitana ha messo a segno il colpo Simy: l’attaccante del Crotone arriverà nelle prossime ore a Salerno per le visite mediche. Costo dell’operazione 5 milioni di euro più 1 di bonus. Rinforzi in attacco anche per Venezia e Empoli. In laguna arriva l’attaccante del Bruges Okereke, Andreazzoli è pronto ad abbracciare Cutrone.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime