La National Arena di Tirana, il ‘piccolo’ stadio che sembra un grattacielo dove la Roma vuole fare la storia

La National Arena di Tirana, il 'piccolo' stadio che sembra un grattacielo dove la Roma vuole fare la storia

Roma e Feyenoord, dopo aver eliminato rispettivamente Leicester e Marsiglia, si contenderanno la prima edizione della Conference League il prossimo 25 maggio. Lo stadio che ospiterà la finalissima sarà la National Arena di Tirana, nota anche come ‘Air Albania Stadium’ per ragioni di sponsorizzazione. Si tratta di una struttura aggiornata in tempi recenti e in cui c’è anche la mano italiana: il progetto fu infatti affidato allo studio di architettura Archea Associati di Firenze e curato in particolare da Marco Casamonti, insieme al programma della Uefa denominato ‘HatTrick’. Fu inaugurato nel novembre del 2019 in occasione di Albania-Francia, match valido per le qualificazioni ad Euro 2020.

Costruzione e capienza

Situato nel cuore di Tirana, l’Arena Kombëtare ha sostituito il vecchio stadio Qemal Stafais (prendeva il nome da Qemal Stafa, eroe della seconda guerra mondiale) e conta una capienza di 22.500 posti a sedere. Dal 2019 ospita le partite della nazionale albanese, attualmente allenata da Edy Reja, nonché le finali della coppa e supercoppa nazionali. La Uefa ha di fatto voluto premiare la crescita del calcio albanese (nel 2016 la prima partecipazione ad un Europeo con Gianni De Biasi in panchina) scegliendo questa struttura come la sede della prima finale di Conference League. Tornando allo stadio, la versione aggiornata ha notevolmente avvicinato gli spalti al terreno di gioco e dall’esterno si presenta come un vero e proprio grattacielo alto 112 metri. Come tutte le strutture moderne, all’interno ci sono altri servizi come hotel, ristorante, Spa e negozi di merchandising.

Le categorie della Uefa

La Uefa, secondo il proprio regolamento, divide gli stadi in quattro categorie: dalla 1 alla 4 (quest’ultima denominata elitè) in ordine crescente. Un sistema che dal 2006 ha sostituito la precedenza classificazione dall’una alle cinque stelle. Partendo dalla Champions League, un impianto deve avere una capienza minima di 50mila posti per ospitare la finalissima. L’ex presidente Uefa Platini voleva ampliare il numero minimo a 70mila per facilitare l’organizzazione della sicurezza, ma non se n’è fatto più nulla. Anzi, l’anno scorso Chelsea-City è stata giocata allo stadio “Do Dragao” di Oporto che vanta 50.033 posti. Per quanto riguarda la finale di Europa League (quest’anno la sede è il Ramon Sanchez-Pizjuan di Siviglia) la capienza deve essere di minimo 30mila posti, stesso requisito per l’ultimo atto della Nations League. Tornando alla National Arena di Tirana, rientra nella categoria 4 e per questo ha tutte le caratteristiche per ospitare una finale di Conference: è infatti richiesta una capienza minima di 8mila posti a sedere, oltre alle altre rigide norme su illuminazione, spogliatoi, parcheggi, sicurezza, tribuna stampa e area televisiva.

Roma, biglietti omaggio per 166

Nonostante l’euforia per un finale europea che mancava da oltre 30 anni, molti tifosi giallorossi hanno storto il naso una volta venuti a sapere che saranno disponibili poco più di 5mila biglietti sia per i supporter della Roma che per quelli del Feyenoord. Il resto dei posti infatti sarà gestito dall’Uefa e dalle autorità locali. Il club capitolino, che da tempo ha utilizzato la politica di prezzi popolari sia in campionato che in Conference, ha subito voluto omaggiare i 166 tifosi presenti lo scorso 21 ottobre nella disfatta in casa del Bodo/Glimt. Dunque chi ha assistito in prima persona a quell’umiliante 6-1 per i norvegesi all’Aspmyra Stadion, sarà ricompensato con un biglietto gratuito per la National Arena di Tirana. Ma non è tutto perché la Roma, tramite un comunicato sul proprio sito, ha fatto altresì sapere che gli altri (pochi) posti disponili saranno riservati esclusivamente agli abbonati, che saranno scelti tramite un concorso. I fortunati vincitori riceveranno un codice univoco e un link utile per ottenere dalla Uefa il ticket gratuito da richiedere entro le ore 18 di martedì 10 maggio. Il countdown è già partito.

La National Arena di Tirana, il 'piccolo' stadio che sembra un grattacielo dove la Roma vuole fare la storiaFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments