Juventus-Villarreal 0-3: mesto addio alla Champions dei bianconeri

TORINO — L’anno dopo è sempre peggio di quello prima, come se la Champions fosse una via crucis ormai troppo faticosa da risalire, come se il livello minimo di competitività fosse sempre più inadeguato al torneo. Il confronto con la settima squadra del campionato spagnolo è stato impietoso, mortificante come questo 3-0, risultato che una volta la Juve subiva dal Real del Ronaldo migliore e che adesso bastano venti minuti di Gerard Moreno, l’unico fuoriclasse del Villarreal, a certificare.

L’aggravante è che la Juve ha giocato un’ottima partita, almeno per un’ora. A tratti, la migliore della stagione. Però ha solo scalfito un avversario inferiore per tutti i parametri tecnici ed economici ma superiore per senso del collettivo, per lucidità, per la capacità di interpretare i momenti. La Juve invece al primo imprevisto si è squagliata come il Psg un settimana fa: incassato il rigore di Gerard (fallo di Rugani su Coquelin), i bianconeri si sono abbandonati al loro destino, lasciandosi umiliare dai gialli di Spagna. Allegri, nervoso alla fine, dirà: “Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, la rigiocherei così. Con chi ce l’avevo? Lasciamo stare”.

<<la cronaca della partita>>

Eppure era stata per lungo tempo una gran bella partita tra squadre lucide e attente, sempre impegnate a fare la mossa studiata, sempre impegnate a prevenire quella altrui. Tatticamente è stata un sfida di altissimo calibro tra due allenatori acutissimi. Allegri ha portato i suoi alla miglior prestazione stagionale proprio nel momento in cui serviva un scatto di livello: così, finalmente, la Juve ha dato fondo alle sue riserve di qualità, ha usato il gioco e le giocate, ha saputo dare corpo al bisogno di attaccare senza mai perdere di vista l’equilibrio, come quando la Juve la Champions la giocava per vincerla. Per un’ora non è mancato nulla se non il gol: i cross sono spiovuti, Vlahovic è stato alimentato di continuo e al 21′ ha centrato la traversa con tocco rapinoso in anticipo su Albiol (assist di De Sciglio), mentre Rulli è stato bravissimo su Morata (11′) e bravo due volte su Vlahovic.

Le intuizioni di Emery

La Juventus ha fatto molto, e l’ha fatto bene, contro una squadra che si difendeva benissimo, senza mai scomporsi, e che non ha mai perso l’occasione di controbattere con il modo tipico di Emery, un’alternanza tra calcio di tocco e verticale, con momenti inafferrabile palleggio (per non dire dei surplace di Danjuma) e altri di scatto rapido che hanno messo in allarme la difesa, in pericolo soprattutto su un sinistro velenoso di Lo Celso. Il Villarreal non ha mai perso la lucidità e accettato senza fare una piega il dato di fatto, vale a dire la netta superiorità della Juve in termini di qualità ed esperienza.

È stato uno spettacolo vedere Emery indicare a suoi giocatori spostamenti e piazzamenti, con palla o senza, e loro capire al volo la richiesta, così da coprire il campo in ogni situazione di gioco e alla lunga l’atteggiamento ha pagato perché la Juve ha cominciato a perdere ritmo e precisione mentre il Villarreal non si schiodava di un rigo dal copione mandato a memoria. A quel punto negli juventini è subentrata la frustrazione, evidente soprattutto in Vlahovic che ha presto capito quando duro sia il pane della Champions. Di sicuro, Emery è stato più svelto di Allegri a pescare l’asso del fuoriclasse convalescente: Gerard ha cambiato la partita, Dybala ha solo assecondato il tracollo.

Il tabellino

Juventus-Villarreal 0-3 (0-0).
Juventus (4-4-2): Szczesny; Danilo, De Ligt, Rugani (33′ st Dybala), De Sciglio; Cuadrado, Locatelli (38′ st Bernardeschi), Arthur, Rabiot; Vlahovic, Morata (41′ st Kean) All.: Allegri.
Villarreal (4-4-2): Rulli; Aurier, Albiol, Pau Torres, Estupinan; Pino (19′ st Chukwueze), Parejo (41′ st Pedraza), Capoue, Trigueros (19′ st Coquelin); Lo Celso (29′ st Moreno), Danjuma All.: Emery.
Arbitro: Marciniak (Polonia).
Reti: nel st 33′ Moreno (rig.), 40′ Pau Torres, 47′ Danjuma (rig.).
Angoli: 7 a 2 per la Juventus.
Recupero: 0′ e 5′.
Ammoniti: De Ligt per gioco falloso.
Spettatori 30.385 per un incasso di 2.386.536,00 euro.

Juventus-Villarreal 0-3: mesto addio alla Champions dei bianconeriFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments