Juventus. Szczesny e Perin sono due saracinesche: ma Allegri pensa a Vicario

Al momento stai visualizzando Juventus. Szczesny e Perin sono due saracinesche: ma Allegri pensa a Vicario
Juventus. Szczesny e Perin sono due saracinesche: ma Allegri pensa a Vicario

Mentre la Juventus pensa al futuro iscrivendosi alla corsa per Vicario, il portiere dell’Empoli che si è messo più in luce in questo inizio di stagione, Allegri pensa al presente e alla coppia di numeri uno più completa e intercambiabile di tutta la Serie A. Per capire chi sia  il titolare bisogna necessariamente guardare il numero che portano sulle spalle: il polacco Szczesny con il numero 1, l’azzurro Perin il 36. Le prestazioni invece potrebbero trarre in inganno, visto che entrambi sono il  top della Serie A: per parate, gol subiti ed efficienza.

In cima alle classifiche di rendimento italiane

Tutti gli occhi sono puntati su Vicario dell’Empoli, ottimo portiere, giovane, con un futuro luminoso davanti a sé. Eppure se analizziamo i numeri prodotti in questo primo ma significativo spicchio di stagione, notiamo che sia Szczesny che Perin non sono tra i primi dieci solamente per minuti giocati. Impressionante, complice anche l’imbattibilità della difesa, il rendimento di entrambi, rispettivamente primo e secondo per gol subiti: Szczesny con 3 e Perin con 4 hanno fatto peggio solo di Zoet e Gollini, che hanno però rispettivamente due e tre presenze, troppo poche per avere un dato indicativo. Primo posto anche per reti subite nei 90′, il polacco con 0,35 e Perin con 0,61. La difesa della Juventus ha sicuramente un peso in questa statistica, ma su cui non può nulla è la percentuale di  parate, un dato oggettivo che riguarda esclusivamente il rendimento  del  portiere: anche qui i due bianconeri sono al primo e al  secondo posto, ma è Perin a  spuntarla con l’87,5%  davanti al  compagno di squadra con l’85,7%. Numeri che testimoniano l’altissimo  livello dei portieri della Juventus e le difficoltà che incontrerà chi, in futuro, dovrà prendere il  posto di uno di loro due: la costanza di rendimento di Szczesny, la capacità di farsi trovare pronto  senza abbassare la qualità dimostrata  da Perin.

“Rivali” in campo, amici nello spogliatoio

Se in porta Szczesny e Perin sono due certezze ma che, per definizione, sono l’alternativa l’uno dell’altro, nello spogliatoio il rapporto è di amicizia e rispetto reciproco. Per capire il rapporto tra i due basta rileggere le parole del  polacco alla vigilia della sfida con il Maccabi Haifa in Champions, dopo aver perso due partite in campionato e due in Champions per una distorsione alla caviglia e prima di riprendere il posto da titolare: “Sento soprattutto l’amicizia, io a Mattia voglio bene. Dopo aver passato un periodo difficile a livello fisico, è tornato qua ed è un grande portiere. Non sono assolutamente sorpreso dalle sue prestazioni perchè quando c’è bisogno, è sempre pronto a darci una mano”. Non  solo un rapporto solido tra i due, anche un ruolo molto attivo in spogliatoio. Quest’anno le partite sbagliate della Juventus sono state molte più del solito: tra coloro che ci hanno “messo la faccia” c’erano spesso loro due. “Abbiamo sbagliato tutto, ci è mancato l’atteggiamento. Abbiamo fatto un girone senza carattere e mentalità da Juventus. I giovani sono gli unici segnali positivi” è stato il duro bilancio del polacco dopo l’ultima partita in Champions  contro il Psg. Eliminazione che ha avuto le prime avvisaglie dopo il ko casalingo con il Benfica, al termine del quale è stato Perin a prendere la parole: “Siamo noi i responsabili dei risultati e stiamo cercando di trovare la quadra. Per ogni problema c’è una soluzione e sono sicuro che la troveremo”. Forse sarà possibile individuare un successore, magari anche migliore per alcuni aspetti:  tuttavia il rapporto tra i due, l’intercambiabilità, la grande personalità sono valori aggiunti  che non si trovano facilmente, specialmente tra due portieri. 
 

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments