Juventus-Atalanta 3-1, Allegri vola sulle ali di Dybala

TORINO – La Juventus sorride nell’ultimo test (di lusso) del suo precampionato. I bianconeri superano l’Atalanta per 3-1 con le reti di Dybala, Bernardeschi e Morata, rispondendo al momentaneo pareggio firmato da Muriel su calcio di rigore. Capienza del 50% all’Allianz Stadium, nel lento ritorno alla normalità che stanno vivendo anche gli stadi italiani dopo il primo assaggio durante le gare romane degli Europei.

La partita

I due tecnici sanno che si tratta di una sfida da alta classifica e non si permettono troppi esperimenti di formazione. Gasperini sceglie Pessina e Ilicic alle spalle di Muriel, lasciando fuori Malinovskyi, mentre Allegri conferma l’assetto con Bernardeschi, Chiesa, Ronaldo e Dybala contemporaneamente in campo, lasciando la regia a Ramsey. Partenza a marce alte: prima la traversa scheggiata da Gosens, quindi il gol di Dybala che insacca su cross rasoterra di Chiesa dopo una bella combinazione tra l’ex viola e Ronaldo. Il fallo di Bonucci su Freuler manda Muriel sul dischetto e il colombiano non perdona, andando anche vicino al bis: attento Szczesny. Il raddoppio bianconero arriva in chiusura di tempo con Bernardeschi: bellissimo il suo sinistro da fuori. In avvio di ripresa dentro Kulusevski e Morata per Chiesa e Dybala, Gasperini mischia le carte con Malinovskyi per Muriel. I moltissimi cambi nel secondo tempo tolgono fluidità al match, chiuso da Morata in pieno recupero su invito di Kulusevski.

Allegri: “Mi è piaciuto lo spirito di sacrificio”

“Questa sera mi è piaciuto lo spirito di sacrificio, dobbiamo metterlo in campo in ogni occasione. È stato un bel test contro un’ottima Atalanta, nel primo tempo ci hanno creato qualche difficoltà”. Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match amichevole contro i nerazzurri: “Dovevamo giocare meglio in alcuni momenti della partita – ha proseguito l’allenatore bianconero -, nella ripresa abbiamo giocato meglio. Vedo tutti bene, anche chi è entrato dopo. Bisogna creare un gruppo, le qualità dei giocatori sono indiscusse, ma la squadra deve mettersi a disposizione altrimenti facciamo un saliscendi di risultati che non possiamo permetterci”. L’allenatore della Juventus ha parlato anche di Ronaldo e delle voci su Locatelli: “È un giocatore del Sassuolo. Ramsey ha fatto una buona partita, davanti la difesa ha un ottimo futuro, è un giocatore che può darci molto. Ronaldo? Non ha avuto un approccio diverso, ha fatto più minuti di quelli che erano previsti. E’ sereno e sarà un valore aggiunto per noi”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime