Iran, c’è il via libera: le donne torneranno allo stadio dopo due anni

TEHERAN – Le donne potranno tornare ad assistere alle partite in Iran. Dopo due anni di divieto, infatti, il governo ha dato il via libera alla presenza femminile allo stadio per sostenere la Nazionale maschile nel match di qualificazione ai mondiali 2022 contro la Corea del Sud in programma il 12 ottobre. L’ultima volta che le tifose avevano potuto assistere a una partita nello stadio Azadi di Teheran era stato nell’ottobre 2019 quando 3.500 donne sostennero l’Iran nel successo per 14-0 sulla Cambogia.

Un tragico evento alla base dello stop

La decisione di impedire l’ingresso allo stadio alle donne era stata presa dopo un episodio che aveva colpito l’opinione pubblica iraniana: la tragica morte nel settembre 2019 di una ragazza, Sahar Khodayari, che si era data fuoco dopo aver creduto di essere condannata al carcere per aver tentato di entrare in uno stadio.

Apertura limitata solo dal 2018 al 2019

Dopo la rivoluzione islamica del 1979, alle donne iraniane era stato negato l’accesso alle gradinate, ufficialmente per proteggerle dalla maleducazione maschile. La Fifa da anni aveva chiesto a Teheran di aprire gli stadi alle donne, permesso accordato in rarissime occasioni, e a un numero limitato di donne, tra il 2018 ed il 2019.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime