Inter-Udinese 2-0, decide la doppietta di Correa

MILANO – L’Inter ringrazia Correa, l’uomo delle doppiette. Con due gol del Tucu, che due ne aveva fatti anche contro il Verona a fine agosto, i nerazzurri hanno vinto una partita controllata e dominata come voleva l’allenatore Simone Inzaghi, tornato in panchina dopo un turno di squalifica. Oltre al giovane argentino, che a fine partita ha regalato la maglia al figlio del Cuchu Cambiasso, San Siro si è esaltata per le chiusure di Skriniar, per gli anticipi di Ranocchia, per le infinite incursioni di Barella e per le sgroppate di Perisic. L’Inter così si prepara nel migliore dei modi per volare a Tiraspol, in Transnistria, dove mercoledì sera dovrà giocarsi molto del proprio destino in Champions League. Poi, tornando al campionato, affronterà due partite già decisive per l’intera stagione, a cavallo della pausa per le nazionali: domenica prossima il derby col Milan e il 21 novembre la sfida contro il Napoli a San Siro, con il ritorno di Luciano Spalletti in quello che per due stagioni è stato il suo stadio.

<<La cronaca della partita>>

Contro l’Udinese, nel match dell’ora di pranzo, l’Inter al via è partita forte, producendo un possesso palla continuo che troppo spesso si inceppava però sulla trequarti dell’Udinese. Il primo tiro della partita è stato infatti degli ospiti: una botta da fuori di Stryger Larsen, a cui Handanovic si è opposto senza eccessivi patemi. Sull’altro fronte, dopo avere realizzato quanto fosse difficile servire le punte sempre ben marcate, è stato Nicolò Barella a incaricarsi di bombardare Silvestri, con quattro tiri nello specchio nella prima mezz’ora. Fra questi, la più bella occasione del primo tempo, arrivata al 13′ su contropiede: Dzeko esce dalla propria area palla al piede, con velocità d’occhio e di piede serve Correa, che a sua volta innesca il numero 23 sardo, che scarica però il suo destro addosso al portiere. E si è andati così alla pausa sullo 0-0, con il 68 per cento di possesso palla per l’Inter che non cancella la solidità della prestazione dell’Udinese.

Nella ripresa la squadra di Gotti ha continuato a difendersi, ma lo ha fatto abbassando troppo il baricentro e finendo così per subire l’iniziativa dei nerazzurri. Che il gol interista sarebbe arrivato, era facile capirlo. La sorpresa è venuta invece dal nome del marcatore: al 15′ della ripresa, mentre già si scaldavano Sanchez e Lautaro per prendere il suo posto, ha segnato Joaquin Correa, mettendo così a tacere i mugugni di parte del pubblico nei suoi confronti. Il Tucu dopo avere ricevuto palla da Perisic sulla trequarti è entrato in area, ha scartato Nuytinck e ha segnato sul primo palo con un destro preciso. L’Inter ha dilagato, arrivando dopo pochi minuti a una doppia occasione sprecata da pochi metri prima da Dzeko poi da Dumfries. Ma a chiudere la partita ha pensato sempre Correa, al 23′, servito proprio dall’esterno olandese, per una volta a sinistra. Il Tucu è stato sostituito nell’ovazione del Meazza da Sanchez, che ha cercato in ogni modo il gol dell’ex senza trovarlo. Spazio anche per Vidal. Nel finale, gran parata di Handanovic su un bel tiro di Delofeu, uno dei pochi acuti della partita dell’Udinese. 

Inter-Udinese 2-0 (0-0)
INTER (3-5-2): Handanovic, Skriniar, Ranocchia, Bastoni, Dumfries, Barella (35′ st Sensi), Brozovic, Calhanoglu (25′ st Vidal), Perisic (40′ st Dimarco), Dzeko (35′ st Lautaro), Correa (25′ st Sanchez) (97 Radu,5 Gagliardini, 6 De Vrij, 8 Vecino,11 Kolarov, 33 D’Ambrosio, 36 Darmian). All.: Inzaghi.
UDINESE (3-5-2): Silvestri, Becao, Nuytinck, Samir, Stryger Larsen (25′ st Udogie), Pereyra, Jajalo (13′ st Walace), Makengo (25′ st Arslan), Molina (44′ st Soppy), Success (13′ st Deulofeu), Beto (20 Padelli, 65 Carnelos, 2 Perez, 4 Zeegelaar 24 Samardzic, 45 Forestieri, 87 De Maio). All.: Gotti.
Arbitro: Sacchi di Macerata.
Reti: nel st 15′ e 23′ Correa.
Angoli: 6-4 per l’Inter.
Recupero: 1′ e 3′.
Ammoniti: Beto, Pereyra per gioco falloso Spettatori: 48.076

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime