Inter tra Juventus e Cagliari: Inzaghi chiede due notti da gladiatori

Inter tra Juventus e Cagliari: Inzaghi chiede due notti da gladiatori

Inter tra Juventus e Cagliari: Inzaghi chiede due notti da gladiatori

Due trasferte. Due serate da gladiatori. Prima del ritorno a casa a San Siro il 22 maggio per l’ultima di campionato con la Sampdoria, i nerazzurri dovranno affrontare due gare notturne in ambienti roventi. La prima domani all’Olimpico, diviso in due fra le tifoserie di Inter e Juventus per la finale di Coppa Italia. Trentatremila tifosi per ciascuna squadra, con curve e tribune riempite in base al tifo: ai bianconeri oltre alla curva Sud sarà riservata la tribuna Monte Mario, ai nerazzurri la Nord e la Tevere. Allo stadio saranno presenti anche i dipendenti dell’Inter, per cui il presidente Zhang ha organizzato un treno charter che raggiungerà Roma domani. Per il resto di biglietti, come ovvio, non se ne trovano praticamente più.

Sardegna Arena bolgia rossoblù

Se l’Olimpico sarà per metà nerazzurro, il timore dei tifosi interisti è che invece a Cagliari per la partita di campionato la Sardegna Arena sarà una bolgia rossoblù. I sardi, terzultimi a 29 punti sotto la Salernitana che ne ha 30, si giocano la permanenza in Serie A. Dei 16.700 posti dello stadio sono 415 quelli del settore ospiti. I biglietti saranno venduti a partire dalle ore 10 di domani a 50 euro l’uno, solo a chi possiede la tessera di fidelizzazione dell’Inter. Gli altri tagliandi saranno in libera vendita a partire da venerdì mattina, quando sarà terminato il periodo di prelazione per i tifosi cagliaritani che hanno assistito a una delle ultime partite o che hanno sottoscritto la tessera fedeltà del club. Ieri, nel primo giorno di vendita in prelazione, i posti assegnati sono stati più di 5mila. È realistico che i tagliandi per gli ospiti non saranno numerosi, anzi.

Per i fedelissimi di Inzaghi un ultimo sforzo

Con il rientro in gruppo di Alessandro Bastoni, reduce da un risentimento muscolare al soleo della gamba sinistra, Simone Inzaghi potrà di nuovo schierare la miglior formazione possibile, secondo le gerarchie che aveva già definito lo scorso novembre. Contro la Juventus è molto probabile che schiererà Handanovic in porta, Skriniar, De Vrij e Bastoni in difesa, Dumfries e Perisic sulle fasce, Barella, Brozovic e Calhanoglu a centrocampo, e di fianco a Lautaro Martinez, Edin Dzeko. Il bosniaco, che ha giocato sei stagioni alla Roma, conosce l’Olimpico e il suo campo come pochi. E Correa, nonostante qualche prestazione sufficiente, non è stato finora in grado di fare davvero la differenza. È probabile che Inzaghi contro il Cagliari non stravolgerà la formazione. Per capire quali dei suoi giocatori saranno in uno stato di forma sufficiente a giocare in Sardegna, l’allenatore nerazzurro avrà a disposizione solo le giornate di giovedì, venerdì e sabato. 

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments