Inter, sudamericani tutti in ritardo: Lautaro spera, ma Inzaghi punta su Dzeko per la Lazio

MILANO – La speranza c’è. L’Inter si augura di potere riaccogliere in Italia prima di sabato mattina almeno uno dei cinque giocatori sudamericani impegnati con le proprie nazionali nelle qualificazioni per Qatar 2022. I tesserati nerazzurri che al momento si trovano dall’altra parte dell’Atlantico sono l’uruguagio Matias Vecino, i due cileni Arturo Vidal e Alexis Sanchez e i due argentini, Lautaro Martinez e Joaquin Correa, che si è procurato un affaticamento muscolare. Quando si conosceranno i convocati per le tre partite in calendario, si capirà se qualcuno potrà fare rientro alla Pinetina prima del previsto per unirsi ai compagni. E uno spiraglio di speranza, per almeno uno dei cinque, c’è. Altrimenti, tutti faranno ritorno direttamente a Roma nella notte fra venerdì e sabato, appena in tempo per mettersi a disposizione in vista dalle gara delle 18 all’Olimpico contro la Lazio.

Il calendario delle sudamericane

L’Argentina, dopo lo 0-0 con il Paraguay e la vittoria per 3-0 sull’Uruguay, giocherà all’1.30 di notte di venerdì contro il Perù. L’Uruguay, che a sua volta aveva pareggiato per 0-0 contro la Colombia nella prima delle tre gare di questo turno di qualificazioni mondiali, alle 2:30 (sempre ora italiana) incontrerà il Brasile. Mezz’ora prima sarà sceso in campo contro il Venezuela il Cile, dopo la sconfitta col Perù e la vittoria sul Paraguay. Bisogna capire se almeno uno dei tre commissari tecnici delle selezioni che hanno interisti in rosa deciderà di liberarli prima della gara. L’auspicio per l’allenatore dell’Inter Simone Inzaghi è che a rientrare alla base con 24 ore di anticipo sia un attaccante. Si capirà di più nelle prossime ore.

Le ipotesi di formazione

Nel caso più sfavorevole all’Inter, se cioè tutti i sudamericani dovessero atterrare a Roma solo poche ore prima del match con la Lazio, l’ipotesi più probabile è che Inzaghi schieri in attacco come unica punta Edin Dzeko, arrivato ieri mattina al Suning training center dopo l’impegno con la Bosnia, sostenuto da un trequartista, che potrebbe essere Hakan Calhanoglu, anche lui rientrato ieri ad Appiano Gentile, o Stefano Sensi, che dopo l’ennesimo infortunio è tornato ad allenarsi con i compagni. Ma nemmeno si può escludere che l’altra punta titolare, Lautaro Martinez, insista in ogni caso per giocare dall’inizio, per poi essere sostituito a gara in corso se troppo stanco. Per capire di più, però, bisogna attendere qualche ora: la speranza che qualcuno dal Sudamerica faccia le valigie prima del tempo a Milano è viva.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x