Inter-Spezia, Meazza esaurito: la sfida con il Milan riparte al botteghino

Al momento stai visualizzando Inter-Spezia, Meazza esaurito: la sfida con il Milan riparte al botteghino

Inter-Spezia, Meazza esaurito: la sfida con il Milan riparte al botteghino

La sfida fra Inter e Milan si gioca anche al botteghino. La contesa fra squadre milanesi, che nell’ultimo biennio ha visto assegnare uno scudetto a testa, riguarda anche il numero di tifosi allo stadio. Una disputa basata soprattutto sul prestigio, ma che ha anche i suoi risvolti pratici, visto che abbonamenti e biglietti continuano a essere una parte vitale delle entrate dei club, e che una quota dei diritti televisivi viene assegnata proprio in base al numero di tifosi allo stadio.

Pronti, via, sold out

Nella gara di esordio con l’Udinese, il Milan a San Siro ha fatto registrare il tutto esaurito, nonostante fosse il 13 agosto. Per la seconda giornata, anche l’Inter si avvia a occupare tutti i posti del Meazza, per la gara in casa con lo spezia in programma per sabato 20. Resta qualche biglietto al terzo anello, con una promozione che permette a chi ha acquistato un biglietto intero di aggiungere con 10 euro un posto per un under 16. Molto contano gli abbonamenti. Già il 7 luglio scorso, il club nerazzurro aveva assegnato tutte le 40mila tessere disponibili, fra rinnovi e nuove emissioni. Notevole, per la gara di sabato, anche il dato del settore ospiti: i tifosi spezzini, al terzo anello Blu, saranno almeno 600.

Una stagione anomala

È probabile che nella stagione che sta per cominciare saranno superati tutti i record di affluenza e incassi della storia della Serie A. Anche se molte partite saranno infrasettimanali, per fare spazio in calendario ai mondiali i Qatar di novembre e dicembre, la voglia di stadio è grandissima, dopo due stagioni in cui l’accesso agli impianti è stato limitato dalle restrizioni per il contenimento della diffusione del virus Sars-Cov2. Una prova la si è avuta già nel finale della scorsa stagione, a partire dal 1 aprile scorso, quando finalmente gli stadi sono tornati ad avere la piena capienza disponibile. In precedenza, l’affluenza era stata limitata in modo variabile: si era partiti con il 50 per cento massimo di posti occupati per poi innalzare al 75, salvo poi limitare a 5.000 persone in totale l’accesso agli impianti per le giornate 22 e 23.

Milano fa bene al calcio

Alla fine della passata stagione, a conti fatti, è stata l’Inter la squadra con più tifosi allo stadio: 854.983 in totale nel corso delle 19 gare casalinghe. Secondo, il Milan con 836.510. Va però considerato che i rossoneri hanno giocato solo 4 partite al Meazza con capienza al 100 per cento, conto le 5 dell’Inter. Seguono nella classifica Roma, Napoli e Lazio, con la Juve solo sesta a quota 452.347. Un dato sorprendente, quello delle milanesi, se si pensa alla dimensione della città e al fatto che siano appunto due diversi team a contendersi l’amore degli appassionati di calcio. Traducendo il dato assoluto in media di presenze, nonostante le limitazioni l’Inter è riuscita a portare 44.999 persone allo stadio per giornata, il Milan 44.027. Dati a cui i due club tengono molto, come dimostrano le offerte fatte nel finale della scorsa stagione. Segno che fra Milan e Inter, dopo tanti anni ai margini del calcio italiano, oggi la gara è totale.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments