Inter, Inzaghi: “Nel primo tempo scelte sbagliate, poi vittoria importantissima”

VERONA – “E’ una vittoria sofferta e importante”. Simone Inzaghi non nasconde la soddisfazione per essere riuscito a ribaltare a Verona una gara che si era terribilmente complicata dopo l’errore inziale di Handanovic: “Avevamo approcciato bene la partita ma abbiamo preso il gol e nell’ultima mezz’ora del primo tempo abbiamo fatto poco. Faccio i complimenti al Verona che ha pressato bene e ci ha messo in difficoltà. Nel primo quarto d’ora la squadra mi è piaciuta, poi abbiamo sbagliato le scelte. Qualche problema c’è stato, la squadra poteva fare meglio. Per fortuna nel secondo tempo siamo stati bravi a trovare il pareggio: i cambi ci hanno dato qualcosa in più che ci serviva in quel momento. Ai fini della classifica questo successo conta poco, ma avevo detto alla squadra che non sarebbe stato facile. Loro sono molto aggressivi e hanno un ottimo allenatore. Abbiamo visto la partita contro il Sassuolo e sapevamo cosa ci saremmo trovati davanti”.

“Lukaku ci ha spiazzato scegliendo di andar via”

Inzaghi poi si sofferma sulle cessioni estive: “Hakimi non l’ho mai allenato ma so che è fortissimo. Lukaku è un giocatore impressionante: ha preso la decisione di andar via e ci ha spiazzato. La società però è intervenuta sul mercato e ci ha dato una rosa competitiva. Il presidente era stato chiaro: si doveva mettere in sicurezza il club. Ora guardiamo avanti, le prime partite sono andate bene ma tra poco inizierà anche la Champions e non bisognerà cullarsi sugli allori”.

Correa: “Sognavo questa maglia fin da bambino”

Joaquin Correa si gode un esordio in nerazzurro da favola: “Una bellissima serata, sognavo di essere qui da quando ero piccolo. Vedevo tanti argentini giocare nell’Inter. Ho sfiorato questa maglia da più giovane e ora sono arrivato. Grazie a Dio abbiamo vinto e ho subito segnato. Far due reti così non mi era mai successo, ringrazio i miei compagni. Segno poco? Ci sono state delle stagioni in cui non ho fatto tanti gol, ma io cerco solamente di fare il bene della squadra. Possiamo andare lontano, siamo concentrati per lo stesso obiettivo”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime