Inter, Inzaghi: “Coppa dedicata ai tifosi, questa squadra continua a regalarmi emozioni”

Inter, Inzaghi: "Coppa dedicata ai tifosi, questa squadra continua a regalarmi emozioni"

“Questa coppa è per i tifosi: era da 11 anni che non vincevamo prima una Supercoppa e ora una Coppa Italia. Sono contento soprattutto per loro che ci hanno seguito in tanti”. Simone Inzaghi dedica ai sostenitori nerazzurri la seconda Coppa Italia vinta da allenatore dopo il successo con la Lazio nel 2019. “Sono contento per loro e anche per il mio staff che lavora duramente da agosto. Assieme abbiamo fatto cose eccezionali. Oltre ai due trofei ricordo che abbiamo disputato un ottavo di Champions battendo il Liverpool che non perde praticamente mai. Quelle sfide ci hanno fatto perdere qualche punto in campionato ma non ho alcun rimpianto”.

“Questa squadra continua a regalarmi emozioni”

Il tecnico nerazzurro analizza così la partita: “Abbiamo disputato un’ottima gara contro un avversario molto forte. Siamo stati bravi nella prima mezzora poi nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo abbiamo perso un po’ le distanze. Abbiamo approcciato male il secondo tempo e abbiamo preso due gol evitabili: sul primo c’è stata una deviazione, il secondo è arrivato in una ripartenza da angolo in cui dovevamo stare più attenti. Ma è un errore comprensibile. E’ la 50/a partita stagionale, non posso chiedere di più a questo gruppo. Sull’1-2 la squadra ha risposto bene. Dimarco e Perisic sono stati fantastici a sinistra. Questa squadra continua a regalarmi emozioni che non dobbiamo disperdere.

Zhang: “Resto fiducioso per lo scudetto”

Il presidente Steven Zhang applaude tutti e dà la carica anche per il campionato: “Ogni giorno mi sento onorato di lavorare in questo gruppo. Un gruppo eccezionale non solo in campo, ma anche a livello di staff. Questa Coppa rimarrà nella storia dell’Inter per sempre, ma ora è già tempo di pensare a finire bene la stagione. Resto fiducioso per lo scudetto”.

Perisic: “Futuro? Con i giocatori importanti bisogna parlare prima”

Ivan Perisic si gode una notte da protagonista ma trova modo anche di togliersi un sassolino dalla scarpa quando si parla di futuro: “Ci abbiamo sempre creduto, anche quando eravamo in svantaggio. Abbiamo perso la testa per 10-15′ ma poi abbiamo reagito bene e penso che la vittoria sia meritata. Quando la squadra è così forte è facile essere leader. Dobbiamo continuare così. Ci sono due finali in cui dobbiamo dare tutto e aspettare, perché tutto è possibile. Se resto? Non posso ancora dire nulla. Però con i giocatori importanti si deve parlare prima…”.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
4 giorni fa

cesari: “Juve-Inter 2-4, Cesari: “Brozovic ha rischiato il rosso. Dalle immagini non ci sarebbero dubbi”. se gli arbitri fossero stati cosí fiscali con i giocatori della juventus in questi 50 anni, la gobba avrebbe meno della metá dei suoi scudetti.