Inter, Inzaghi: “A Liverpool durissima, ma abbiamo tantissime motivazioni”

Inter, Inzaghi: "A Liverpool durissima, ma abbiamo tantissime motivazioni"

LIVERPOOL – Ad Anfield l’Inter è chiamata, nella gara di ritorno degli ottavi di Champions League, alla missione quasi impossibile di ribaltare lo 0-2 subito a San Siro contro il Liverpool, per potere accedere ai quarti. Alla vigilia della partita, Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei cronisti.

Quanto credete davvero che si possa ribaltare il risultato dell’andata?
“Per quanto riguarda l’andata, ci ha penalizzato il risultato. Abbiamo fatto una grandissima gara. Il risultato è stato troppo penalizzante per quel che si è visto sul campo. Ce la giocheremo con tantissime motivazioni”.

Con la Lazio le toccò giocare con il Bayern, ora con l’Inter incontra il Liverpool. Sorteggi difficili. Quale sarà il suo piano gara per domani?
“Sarebbe importante trovare subito un gol. Abbiamo avuto tre giorni per prepararla. Con Bayern e City sono i più forti d’Europa in un grande stadio”.

Al di là della qualificazione, la partita potrà dire qualcosa in più sulle reali possibilità dell’Inter in Europa? C’è troppo gap con le grandi d’Europa?
“Era tanto che la società non arrivava agli ottavi. Nel sorteggio non ci è andata benissimo. Ma sappiamo che la crescita passa attraverso step. La gara d’andata non è andata nel migliore dei modi. In uno stadio difficile faremo del nostro meglio. Sono partite uniche che fanno crescere”.

È bello arrivare a una gara così importante dopo una vittoria per 5-0 in campionato?
“Arrivare a una gara così importante dopo una vittoria dà morale. Siamo stati bravi nella gestione. Abbiamo avuto il dominio della gara. Ci voleva a livello di testa. E adesso siamo pronti per affrontare questa squadra a Liverpool”.

L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, dice che sarebbe bello avere una classifica senza asterischi. Quanto avete voglia di giocare la gara mai disputata a Bologna?
“Tanta. Anche noi come Pioli stiamo aspettando che ci venga detto quando potremo giocare”.

Se le cose si mettessero davvero male domani, verso il 60′ minuto potrebbe risparmiare titolari in ottica campionato?
“Spero che questo non succeda. In questo periodo c’è stato grande dispendio di energia fisica e mentale. Anche domani come sempre dovrò poi fare scelte iniziali e a partita in corso”.

Come sta Ivan Perisic?
“Tranne Barella squalificato e Kolarov fuori lista, sono tutti a disposizione”.

Il presidente Steven Zhang ha fatto un discorso alla squadra in vista di domani?
“Fa enormemente piacere la vicinanza del presidente, come di tutta la dirigenza. Sono sempre qui insieme a noi pronti a sostenere la squadra. È importante per noi”.

In conferenza stampa si è presentato anche il difensore Alessandro Bastoni.

Cosa cambierebbe della gara di andata?
“Il risultato. Siamo stati penalizzati e non sarà facile. Proveremo a mettere il Liverpool in difficoltà domani”.

Si era mai trovato di fronte un tridente forte come quello del Liverpool?
“Avevo già affrontato Benzema, Vinicius e altri top europei. Giocare in certi stadi ci serve per crescere”.

La difesa come prepara una partita così?
“Il Liverpool è forte in tutti i settori. Dovremo fare una grande partita come squadra, non come reparto”.

Essere diventato papà le ha dato serenità anche in campo?
“Avere una famiglia a casa ti aiuta in tutto. Ti trasmette positività. Mi aiuta tanto”.

Che fascino ha l’idea di giocare ad Anfield?
“Quest’estate ho conosciuto gli stadi inglesi grazie ad Anfield e ci ha dato bene. Sono emozioni bellissime”.

Il 5-0 in campionato vi ha aiutato a superare la crisi?
“Non c’è mai stata alcuna crisi, siamo un gruppo unito, non ci sono mele marce, abbiamo fiducia l’uno nell’altro”.

Giocare contro giocatori così veloci aiuta a migliorare?
“Sono giocatori forti a livello top europeo. Ma se non si hai paura di giocare queste partite, devi cambiare mestiere”.

Come si sta ambientando Robin Gosens?
“Avevamo un bel rapporto a Bergamo e lì ho tante amicizie. Viene da un infortunio lungo. È molto contento di essere qui, speriamo di averlo presto nella migliore condizione”.

Fonte Repubblica.it

Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
5 mesi fa

chissá perché quando la juve incontra il villareal, i suoi tifosi dicono e scrivono che il villareal é quasi piú forte del real madrid e del manchester city? chissá perché quando incontrano il barcellona, per loro é sempre il barcellona piú forte della storia anche sa ha combiato societá, allenatore ed é in piena crisi? forse perché loro hanno tre giornali pagati dalla loro dirigenza che pompano o perché sono ipocriti per natura?