Inter, Dzeko ha detto sì, il Tottenham su Lautaro

Basterà Edin Dzeko a far dimenticare Lukaku? Lo scopriremo presto. È ormai questione di ore per la firma con l’Inter del centravanti bosniaco che a 35 anni lascerà la Roma, cui ha comunicato sabato di volersene andare, rinunciando a quasi due milioni e mezzo in questa stagione ma garantendosi il contratto per un altro anno. Non costerà più di 2 milioni, indennizzo simbolico per un addio che ai giallorossi permetterà di liberarsi di quasi 7 milioni residui di stipendio.

Il problema per il club nerazzurro è che non è possibile dire quanto durerà l’emorragia di campioni. Una consapevolezza che esaspera i tifosi: ieri al Tardini durante l’amichevole con il Parma, che l’Inter ha vinto 2-0 con gol di Brozovic e Vecino, hanno scandito cori contro la proprietà cinese del club e poi ironicamente hanno fatto presente ad Inzaghi che saranno fatti suoi difendere lo scudetto.

Dopo Hakimi e Lukaku, la nuova preda è Lautaro Martinez, il predatore è il Tottenham, che deve farsi trovare pronto se – o meglio: quando – il Manchester City si prenderà Harry Kane. El Toro è l’attaccante ideale per gli Spurs, capaci di mettere sul piatto 70 milioni più 6,5 di bonus con un ingaggio al giocatore di 11 netti all’anno. Ma non tutto può avere un prezzo. Soprattutto a due settimane dall’inizio del campionato. Marotta non accetta l’idea di una società in dismissione e conta di poter arrivare al rinnovo di contratto dell’attaccante argentino. Non vuol dire che Lautaro sarà in nerazzurro per sempre, visti i guai della proprietà, ma la sua permanenza per questa stagione darebbe almeno un po’ di ossigeno al progetto.

Inzaghi punta a sostituire Lukaku con due punte di peso. Al fianco di Dzeko l’obiettivo numero uno è Duvan Zapata. L’accordo con il giocatore c’è ma la trattativa è arenata sul prezzo, con l’Atalanta disposta a scendere di poco sotto i 40 milioni. In viale Liberazione piace anche Correa, che Inzaghi conosce bene. Un’opzione di riserva è Scamacca. In ogni caso è probabile che il giovane uruguaiano Satriano, stella delle amichevoli estive, sarà convocato per la prima di campionato in casa contro il Genoa sabato 21 agosto. A quel punto si potrà lasciarlo partire in prestito. Dovrebbe salutare prima Pinamonti: si lavora per mandarlo all’Empoli.

Oltre alle punte, l’Inter cerca un esterno destro che possa non far rimpiangere troppo Hakimi, in gol all’esordio in Ligue 1 col Psg contro il Troyes. L’obiettivo è portare in fretta a Milano Dumfries del Psv Eindhoven. Il giocatore è convinto, la formula offerta al club olandese è il prestito oneroso con diritto di riscatto. Se l’affare dovesse saltare all’ultimo, tramontata l’opzione Bellerin, l’alternativa è Nandez del Cagliari, utile in fascia come a centrocampo. 

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime