Inter, Correa è un problema: Lautaro e Dzeko non hanno il cambio. Carboni in campo in Champions è un segnale

Al momento stai visualizzando Inter, Correa è un problema: Lautaro e Dzeko non hanno il cambio. Carboni in campo in Champions è un segnale

MONACO DI BAVIERALautaro è stanco, Dzeko non sembra esserlo ma ha pur sempre 36 anni, Correa dopo il super gol contro la Sampdoria è tornato il solito Correa. E non è un complimento. A questo quadro, già a tinte fosche, si aggiunga l’immagine più cupa: Lukaku è di nuovo fermo per guai a una cicatrice, dopo due mesi di stop e appena una manciata di minuti in campo, nel finale di una partita già chiusa. La sintesi è fin troppo chiara: in vista della gara con la Juventus, l’Inter ha un problema in attacco. E non basta l’entusiasmo adolescenziale di Valentin Carboni, 17enne, che martedì sera all’Allianz Arena, nella gara di ritorno con il Bayern Monaco, ha esordito in Champions dopo avere giocato l’andata con la primavera in Youth League.

Inzaghi spera di avere Lautaro e Dzeko in forma a Torino

Simone Inzaghi a Monaco di Baviera ha fatto quel che doveva e poteva fare, per non sfiancare le sue punte titolari, già provate da troppe partite in troppo poco tempo. Rispetto al suo solito ha anticipato i cambi, inserendo Dzeko per Lautaro, fin lì poco brillante, a volergli fare un complimento: sua la marcatura molle su Pavard che ha propiziato l’1-0 per il Bayern, e sempre suo l’erroraccio sotto porta, che ha vanificato l’assist di Gosens e la possibilità per l’Inter di pareggiare. Correa è rimasto in campo un po’ di più, ma non se n’è accorto nessuno. La speranza per il club nerazzurro e i suoi tifosi è che domenica a Torino, contro la Juventus, la coppia titolare Dzeko-Martinez arrivi in forma, con il Tucu pronto nel caso a subentrare. L’allenatore ha fatto di tutto per assicurarsi che le cose vadano così.

Lukaku, affare o pacco? I tifosi dell’Inter se lo chiedono

Gli interisti, dopo la notizia del secondo infortunio di Lukaku in questo lungo avvio di campionato, si dividono com’è logico che sia: cercare di trattenerlo lo stesso o rispedirlo a Londra a fine stagione con tante grazie? Aspettarlo almeno fino a gennaio, o buttarsi sul mercato in cerca di una punta che possa andare in campo al posto suo? Di certo i 25 milioni che l’Inter ha pagato per avere con sé il belga per un anno, fra prestito e ingaggio, di colpo paiono tantissimi, considerando che fin qui ha messo piede in campo in sole quattro partite. E quello che in estate sembrava il miglior colpo di mercato dell’intera Serie A – prima vendi un giocatore a 115 milioni, poi lo riporti a casa con meno di un quarto della cifra – di colpo appare sì un affare, ma per il Chelsea. Dove sta la verità? La risposta la darà la seconda metà della stagione, che per i nerazzurri comincerà il 4 gennaio con la proibitiva gara contro il Napoli.

Aspettando Asllani e Bellanova

Allargando l’inquadratura all’intera squadra, e non soffermandosi solo sull’attacco, è evidente che l’Inter non può ancora contare sui giovani come seconde linee credibili. Se qualche anno fa l’infornata di ragazzini portò titolari fatti e finiti o quasi – da Lautaro a Bastoni, fino a Barella – gli ultimi arrivati fin qui si sono dimostrati invece un po’ acerbi. Asllani, che pure non ha fatto una gara malvagia, in regia non solo ha fatto rimpiangere il titolare Brozovic, ma anche l’alternativa Çalhanoglu: l’ex Empoli si è dimostrato poco sicuro e si è fatto trovare di rado al posto giusto nel momento giusto. In fascia destra Bellanova, prima di trovare un buon cross, è inciampato in una mezza dozzina di erroracci su palle facili, sintomo di paura, soprattutto quando gli toccava difendere. A entrambi serve tempo, ma con una partita ogni tre giorni di tempo non ce n’è.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
il Nerazzurro
Ospite
il Nerazzurro
1 mese fa

il vero problema è l’assenza di Lukaku, con lui sano, questi avrebbero giocato 10 Min a testa

El Cuchu
Ospite
El Cuchu
1 mese fa

E invece bisogna sorbirseli anche contro la Juve😱