Inter, anche Zhang alla Pinetina. Incontro Marotta-Inzaghi per sistemare quello che non va

  • Commenti dell'articolo:0 Commenti
  • Categoria dell'articolo:Inter Repubblica.it
  • Tempo di lettura:4 minuti di lettura

Inter, anche Zhang alla Pinetina. Incontro Marotta-Inzaghi per sistemare quello che non va

MILANO – È arrivato alla Pinetina di mattina, ha assistito all’allenamento, ha pranzato con la squadra e con la dirigenza nerazzurra, per esprimere sostegno e fiducia. Il presidente dell’Inter Steven Zhang, rientrato dagli Stati Uniti, ha poi lasciato il centro di allenamento prima che cominciasse la riunione tecnica fra Beppe Marotta, Piero Ausilio, Dario Baccin e Simone Inzaghi, che hanno avuto un confronto di persona, per la prima volta dopo la sconfitta di Udine. Un’occasione per analizzare quel che è andato storto nelle ultime partite, e per preparare insieme la cavalcata che dal 1 ottobre all’11 novembre impegnerà l’Inter in 12 partite: la prima, Inter-Roma, l’ultima Atalanta-Inter. In mezzo, le quattro gare di Champions che mancano alla fine del girone e la sfida con la Juventus del 6 novembre.

Serve un cambio di marcia

Quelli che arriveranno, dopo la sosta delle nazionali, sono i quarantadue giorni che potrebbero decidere molto della stagione nerazzurra, finora deludente rispetto alle aspettative, ma tutt’altro che compromessa: se è vero che la squadra di Inzaghi ha perso tutte le gare con avversari forti (Lazio, Milan, Bayern Monaco e Udinese) è vero anche che con 12 punti in campionato si trova ad appena due lunghezze dal Milan, e due sopra alla Juventus. In Champions, se la prima posizione del gruppo è appaltata ai bavaresi, l’Inter si gioca il secondo con il Barcellona, nel doppio confronto di Milano del 4 ottobre a San Siro e del 12 al Camp Nou. Per questo, è urgente per Inzaghi risolvere in fretta i problemi della squadra.

Lukaku e Calhanoglu verso il recupero

Alla Pinetina, l’allenatore ha avuto a disposizione pochi giocatori della prima squadra, che dopo pranzo hanno lasciato il centro. Fra gli altri, D’Ambrosio, Darmian e Mkhitaynan. Poi i due infortunati, che stanno recuperando con la speranza di potere essere in campo contro la Roma: Calhanoglu e Lukaku. Per una distrazione al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro, si è fermato invece il terzo portiere Alex Cordaz. La società comunica che le sue condizioni “saranno rivalutate nelle prossime settimane”. Al gruppo sono stati aggregati numerosi ragazzi della Primavera. 

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments