Inter, Acerbi e Gosens da riserve a nazionali

Al momento stai visualizzando Inter, Acerbi e Gosens da riserve a nazionali

Inter, Acerbi e Gosens da riserve a nazionali

MILANO – L’Inter porta fortuna ai suoi giocatori. Anche a quelli che il campo lo vedono meno. Fra i convocati dalle proprie nazionali ci sono infatti anche Francesco Acerbi, che con i nerazzurri ha messo piede in campo solo nell’ultima gara di Champions, e Robin Gosens, impiegato per 302 minuti complessivi in otto partite, fra Serie A e coppa. L’esterno sinistro ex Atalanta, tormentato dagli infortuni, non vestiva la maglia della Germania da un anno. E per questo, sui soliti social network, ha commentato con entusiasmo la chiamata di Flick: “Di nuovo, finalmente!”, ha scritto sul proprio profilo Instagram.

Pochi minuti per convincere i ct

Il ventottenne di Emmerich am Rhein, acquistato dall’Inter infortunato lo scorso inverno, in questa stagione ha giocato per intero le sfide Champions con Bayern e Viktoria Plzen. In campionato Inzaghi lo ha messo in campo per spezzoni di tutte le sei gare, ma spesso concedendogli solo pochi minuti. Nelle ultime due, in particolare: il 3 settembre nel derby col Milan ha giocato appena sei minuti e una settimana dopo, contro il Torino a San Siro, solo cinque. Per quanto riguarda Acerbi, la convocazione di Mancini è arrivata nonostante in nerazzurro abbia finora giocato solo i 90 minuti più recupero con cui l’Inter ha vinto la seconda partita del girone di coppa in Repubblica Ceca. Proprio mentre ancora cerca casa a Milano, oltre alla miglior forma, il difensore ex Lazio dovrà quindi lasciare tutto e unirsi agli altri Azzurri. Nel contingente radunato dal ct per la Nations League ci sono altri tre interisti: Bastoni, Dimarco e Barella.

Lukaku non parte

Aspettando di conoscere le liste complete dei giocatori che partiranno con le loro nazionali – si avranno all’inizio della prossima settimana – alla Pinetina è intanto arrivata una notizia rassicurante per l’Inter e i suoi tifosi: Lukaku, che sta recuperando da un guaio muscolare alla coscia sinistra, non dovrà raggiungere i suoi compagni del Belgio. Questo gli consentirà di tornare in forma con più calma di modo da essere a disposizione dopo la sosta, quando l’Inter in quattro giorni incontrerà a San Siro prima la Roma dell’ex condottiero nerazzurro Mourinho e poi il Barcellona di Xavi. Domani a Udine intanto l’allenatore nerazzurro oltre che a Big Rom dovrà fare a meno anche di Calhanoglu, fermo per problemi muscolari. In porta, in una logica di alternanza, si prepara il ritorno di Handanovic, dopo l’impiego di Onana in Champions. In difesa, fra Skriniar e Bastoni, potrebbe trovare spazio proprio Acerbi. A centrocampo, al fianco di Barella e Brozovic, la terza casella è contesa da Mkhytarian e Gagliardini. In fascia è probabile che a correre saranno Darmian e Dimarco, mentre in attacco al fianco di Lautaro il favorito è Dzeko.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
castigamatti
Ospite
castigamatti
2 mesi fa

“La prima di Icardi al Galatasaray: mezz’ora per Maurito, niente gol ma una zuffa”
notizia dedicata ai gufi imbecilli che ad ogni giocatore “potenzialmente” promettente o giá affermato (praticamente… TUTTI) che l’inter … “scarica”, giurano e spegiurano che trattasi di un clamoroso errore e di una cessione sbagliata di cui l’inter in futuro si pentirá.

La punta nerazzurra
Ospite
La punta nerazzurra
2 mesi fa
Reply to  castigamatti

Si, lo vorrebbero loro Icardi