Il Real Madrid non perdona chi non crede nella rimonta: tornano al gol di Rodrygo, ma il Bernabeu è chiuso

Il Real Madrid non perdona chi non crede nella rimonta: tornano al gol di Rodrygo, ma il Bernabeu è chiuso

MADRID – Dopo le ‘remontadas’ messe a segno agli ottavi contro il Psg e ai quarti con il Chelsea, tutti i tifosi del Real Madrid  – e non solo loro –  erano certi che la squadra di Carlo Ancelotti sarebbe riuscita a ribaltare anche il Manchester City che, mercoledì corso, si era portato in vantaggio con Mahrez. Beh quasi tutti. Qualcuno, infatti, credendo che Benzema e compagni, questa volta, non ce l’avrebbero fatta hanno deciso di abbandonare il proprio seggiolino per evitare di restare imbottigliati nel traffico alla fine di un incontro che sembrava segnato.

E, del resto, prima della doppietta di Rodrygo era stato il City a sfiorare per ben due volte, con Grealish, il colpo del ko. Ebbene, alcuni di quelli che non ci hanno creduto rimpiangeranno per sempre la loro decisione perché una volta usciti dallo stadio, le guardie di sicurezza non li hanno fatti più rientrare. È successo a un abbonato merengue che ha raccontato a Marca la sua sgradevole esperienza: “Ho l’abbonamento da 24 anni, ma quando ho chiesto di rientrare sono stato cacciato in malo modo”.

Chissà, invece, come sarà andata a finire ai due protagonisti della storia raccolta dalle telecamere del Chiringuito di Josep Pedrerol che, appostate fuori dal Santiago Bernabéu, hanno chiesto a un tifoso del Real perché stesse andando via con sua figlia: “Mancano sei minuti e il Real ha appena segnato il gol del pareggio. Non credete nella rimonta?”. Toccato nell’orgoglio, il tifoso madridista ha assicurato di aver dato priorità al proprio ruolo di genitore: “La bimba era nervosa e ho preferito che non tornasse a casa con questa delusione. Però, ancora possiamo rimontare…”. Speranza alla quale il giornalista del Chiringuito ha risposto con uno scaramantico “vediamo se la fortuna sarà dalla parte del Real…”.

Frase interrotta dal boato del Bernabéu (“Gooooolllll”) e dalla gioia incontrollabile del premuroso padre di famiglia (“abbiamo rimontato, abbiamo rimontato!!”) che, dopo aver preso in braccio la figlia, si è diretto rapidamente verso i cancelli con la speranza che, impietositi dalla presenza di una bimba, le guardie di sicurezza avrebbero fatto un’eccezione. Gli sarà andata bene?

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments