Il Napoli prova a fare tredici, contro il Sassuolo torna il tridente titolare

Al momento stai visualizzando Il Napoli prova a fare tredici, contro il Sassuolo torna il tridente titolare

NAPOLI – L’anticipo al sabato pomeriggio contro il Sassuolo, in programma allo stadio Maradona, offre al Napoli (giocando per primo) la chance di consolidare la sua leadership solitaria in classifica e di mettere ulteriori pressioni sulle inseguitrici, che sono state tra l’altro già costrette a consumare più energie nel turno infrasettimanale di Coppa. Gli azzurri hanno invece affrontato il Rangers di Glasgow mercoledì scorso a Fuorigrotta con la qualificazione per gli ottavi di finale di Champions League in tasca e Luciano Spalletti si è potuto concedere dunque contro la formazione scozzese un robusto turn over, proprio in vista del quartultimo impegno di campionato alla vigilia della sosta per i Mondiali. Ma Di Lorenzo e compagni sono riusciti lo stesso ad allungare a 12 vittorie di fila il loro straordinario percorso netto – in Europa e in Italia – e allo stesso tempo hanno avuto la chance di concedere un po’ di riposo in più a sei titolari, in una fase della stagione in cui il tour de force si sta facendo duro e difficile da gestire.

Torna il tridente titolare

Il Napoli si è però portato più avanti rispetto alle sue avversarie volando a punteggio pieno in Champions e per questo avrà la possibilità di presentarsi lo stesso con molta benzina nel suo serbatoio alla sfida contro il Sassuolo. Spalletti è riuscito infatti a fermare in blocco contro il Rangers di Glasgow tutto il tridente titolare e nell’anticipo di campionato potrà rilanciare dal 1′ e al top della loro condizione fisica Lozano, Osimhen e Kvaratskhelia, smaniosi tra l’altro di rispondere alle prodezze in Coppa del loro compagno di reparto, Giovanni Simeone. La concorrenza interna è allo stesso tempo forte e virtuosa, in casa azzurra. Anche negli altri reparti, con Juan Jesus pronto a dare il cambio all’ottimo Ostigard (a sua volta a segno in Europa), Olivera in ballottaggio con Mario Rui, Zielinski che chiederà di nuovo strada a Elmas e la buona notizia del completo recupero di Anguissa. Il centrocampista del Camerun ha partecipato regolarmente alla seduta di rifinitura a Castel Volturno e sembra finalmente pronto per riprendersi il suo posto nella linea mediana, dopo aver saltato le ultime tre gare per un infortunio muscolare. Ma non è esclusa una staffetta con il francese Ndombele, che comunque è in crescita e non ha demeritato.

Partita speciale per Raspadori

È soprattutto in attacco però che il Napoli naviga nell’abbondanza e con il Sassuolo spera di avere un po’ di spazio nel corso della partita il grande ex: Jack Raspadori. Sarà lui il primo cambio per Lozano, Osimhen e Kvaratskhelia, che guideranno gli azzurri alla caccia della tredicesima vittoria consecutiva davanti ai 50 mila tifosi attesi al Maradona. Prima del fischio di inizio ci sarà una celebrazione in memoria di Diego, nato il 30 ottobre. La squadra di Spalletti vuole continuare a volare pure per lui e cancellare i fantasmi del recente passato. De Laurentiis ha vinto la causa contro Allan per il famigerato ammutinamento dei tempi di Ancelotti: il centrocampista brasiliano è stato infatti condannato a pagare dopo un arbitrato 170 mila euro di multa.

Fonte Repubblica.it

0 0 votes
Valutazione dell'articolo
Tienimi aggiornato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments