Il Como in festa: ritorna in serie B dopo cinque anni e due fallimenti

COMO  – Il Como torna in serie B dopo cinque anni, due fallimenti e la ripartenza dalla serie D. A regalare il pass per il torneo cadetto 2021-2022 la vittoria per 2-1 nel confronto diretto con l’Alessandria allo stadio Sinigaglia: grazie a questa affermazione, ad una giornata dalla fine gli azzurri sono saliti a quota 72 punti, a +4 dai “grigi” che erano riusciti a rimontare nei confronti della capolista portandosi a un punto soltanto. Di fatto, almeno per il primo posto, l’ultimo turno di regular season sarà inutile, con i lariani impegnati sul campo del Novara.

La doppietta di Gabrielloni lancia i lariani

Tutte le reti della gara che ha deciso le sorti del girone A di Serie C nel primo tempo, con la doppietta del bomber azzurro Alessandro Gabrielloni al 15′ e al 31′, Di Gennaro ha accorciato le distanze al 34′ per i piemontesi. Da quel momento è scattato un lungo conto alla rovescia, con i padroni di casa a soffrire la pressione degli ospiti, che non hanno lasciato nulla di intentato per cercare di raggiungere almeno il pareggio. Alla fine il tecnico Giacomo Gattuso e i suoi ragazzi hanno potuto festeggiare, mentre all’esterno dell’impianto è esplosa la gioia di centinaia di tifosi che si erano radunati fuori dallo stadio con fumogeni e bandiere e al fischio finale sono iniziati i festeggiamenti con i cortei di auto per le vie della città.

La svolta con Giacomo Gattuso in panchina

Dunque il sogno di Giacomo Gattuso, comasco di Cernobbio cresciuto nel Como, che già aveva portato i biancoblù in B da capitano nel 1994, si è concretizzato proprio nella partita più difficile. Eppure la serie B non era l’obiettivo dichiarato a inizio stagione. La nuova proprietà indonesiana è alla guida del club dall’estate 2019, dopo il primo anno bloccato in primavera dal Covid la squadra è ripartita con l’idea di un campionato importante senza pensare a una promozione immediata. A fine novembre, però, con il Como quinto in classifica, la società ha deciso di esonerare il tecnico Marco Banchini per dare la squadra in mano al suo secondo, Giacomo Gattuso. Da lì è partita una cavalcata vincente che ha portato nel giro di un mese e mezzo i lariani in testa, superando anche le conseguenze di un pesante focolaio di Covid che a novembre aveva colpito praticamente tutta la squadra. Più difficile il girone di ritorno, in cui il Como ha visto assottigliarsi il suo vantaggio ma non lo ha mai perso. Fino al successo odierno. Un momento storico, anche perché dal 1979 il Como non arrivava primo in serie C. Il futuro ora è ancora tutto da programmare: la proprietà – tra l’altro primo club a guida asiatica a vincere in Italia – è economicamente molto solida. L’idea è certamente quella di rafforzare la squadra per restare in B, puntando poi con il tempo anche a qualcosa di più.

Ghirelli: “Complimenti, una splendida cavalcata”

“Complimenti, una splendida cavalcata che vi ha portato in B. Avete compiuto un percorso segnato da grande impegno e professionalità, in un anno tribolato a causa della pandemia quindi avete ancora maggior merito”. Queste le parole che il presidente della Lega Pro, Francesco Ghirelli, rivolge al Como promosso in serie B. “Si tratta di un club che rappresenta una storia gloriosa nel calcio italiano, che con i suoi valori ha onorato la Serie C. Ci vedremo a Como per la premiazione e già da ora auguro alla squadra il meglio per il prossimo campionato di serie B”, conclude Ghirelli.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime