Francia, l’aggressore di Payet condannato a 6 mesi. Entro 15 giorni misure speciali

La giustizia francese non ha perso tempo e ha immediatamente inflitto una pena a sei mesi di carcere, con divieto di accedere allo stadio per cinque anni, al trentaduenne che domenica scorsa aveva lanciato una bottiglia piena d’acqua che ha colpito Dimitri Payet, giocatore del Marsiglia che stava calciando un angolo durante il match contro il Lione allo stadio Parc OL. L’incidente aveva anche comportato la definitiva interruzione della partita, dopo soli quattro minuti dal fischio di inizio.

Entro 15 giorni severe misure

Intanto, in seguito al moltiplicarsi degli episodi di violenza nella Ligue 1, verranno proposte entro 15 giorni una serie di misure per rafforzare la sicurezza negli stadi. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, al termine di una riunione con i responsabili del calcio transalpino vista la recrudescenza delle violenze in campo e tra gli spalti negli ultimi mesi. Ha colpito in particolare l’immagine di Neymar protetto dagli scudi degli agenti al Velodrome dal lancio di accendini e monetine.

“Urgenza assoluta”

Dopo quanto accaduto a Dimitri Payet, la questione non più aspettare ed è talmente seria da richiedere interventi drastici, tanto che il caso è finito per direttissima sul tavolo del governo. “Abbiamo deciso di lavorare insieme su quattro temi”, ha precisato il ministro Darmanin, al termine della riunione di martedì 23 novembre a Parigi con i dirigenti del calcio francese, ma anche i presidenti dei club e i ministri della Giustizia, Eric Dupond-Moretti e dello Sport, Roxana Maracineanu. Tra le opzioni, la messa al bando dagli stadi dei tifosi violenti e il rafforzamento della security all’interno degli impianti. Tutte ipotesi che ora sono sul tavolo di un gruppo di lavoro e che dovrebbero venire annunciate più nel dettaglio tra quindici giorni, come annunciato dal ministro. Per il capo della Lega calcio francese (LFP), VIncent Labrune, che ha partecipato ai lavori, si tratta di una “urgenza assoluta”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x