Fiorentina, Italiano: “Un peccato non portare a casa punti”

FIRENZE – “Oggi è un peccato non portare a casa punti. Dobbiamo migliorare, dopo due mesi e mezzo di lavoro non si può essere perfetti, ma abbiamo margini enormi. Abbiamo qualità e valori e dobbiamo tirarli fuori al 100%. Per lunghi tratti riusciamo a essere superiori o comunque alla pari degli avversari, ma poi veniamo puniti”. Vincenzo Italiano commenta con amarezza il ko casalingo con il Napoli: “Non c’è un problema fisico, ci sono solo circostanze mentali – ha aggiunto il tecnico viola – La gara è stata decisa dagli episodi, con gli avversari che appena hanno un’occasione giusta ti puniscono. Fino al primo gol del Napoli potevamo fare anche il secondo ma ci è mancata la fiducia e l’intensità. Non ci rendiamo conto che siamo una squadra forte”.

“A fine partita ho trattenuto i miei giocatori per dire loro che dobbiamo fare il salto mentale – ha spiegato ancora Italiano ai microfoni di ‘Dazn’ – Dobbiamo farlo presto perché abbiamo fame, voglia e qualità. Per lunghi tratti dimostriamo di essere una squadra vera. Penso che oggi, rispetto alla partita con l’Inter dove ci siamo smarriti nel secondo tempo, la sconfitta non ci sta. Avevamo fatto una grande gara, la Fiorentina non meritava questo passivo e di uscire senza neanche un punto. Sono contento della prestazione, non mi è piaciuto tantissimo quello che potevamo fare negli ultimi dieci minuti dove abbiamo aggiunto un attaccante e l’imprevedibilità di Sottil. Potevamo fare di più, però, la prova dei ragazzi meritava altra sorte”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime