Europa League, vittorie esterne di Lione e Eintracht Francoforte: Porto e Betis ko

Europa League, vittorie esterne di Lione e Eintracht Francoforte: Porto e Betis ko

Europa League, vittorie esterne di Lione e Eintracht Francoforte: Porto e Betis ko

Vittorie esterne di Lione e Eintracht Francoforte nell’andata degli ottavi di finale di Europa League. I francesi hanno vinto 0-1 in Portogallo contro il Porto mentre i tedeschi si sono imposti per 1-2 a Siviglia con il Betis. Le gare di ritorno sono in programma il 17 marzo.

Paquetá condanna il Porto

Il Lione ha sfoderato una prova di forza al do Dragao. Dopo un avvio equilibrato, gli uomini di Bosz hanno decisamente preso il sopravvento mancando occasioni in serie per sbloccare il risultato con Toko-Ekambi, Dembelé e Paquetá. Lo stesso ex milanista, però, ha trovato il varco giusto al 59′ per sbloccare il risultato: ha raccolto un assist all’indietro di Dembelé e ha infilato Diogo Costa con un preciso sinistro in diagonale da destra. Un gol inizialmente annullato per fuorigioco dell’attaccante francese ma poi convalidato su segnalazione del Var. Var che è risultato decisivo anche pochi minuti dopo quando l’arbitro spagnolo José Maria Sanchez ha decretato un rigore per i padroni di casa per un tocco di braccio in area di Paquetá. Richiamato al monitor, però, il direttore di gara ha giustamente tolto il rigore poiché la palla era sbattuta sul braccio del brasiliano dopo essergli rimbalzata sulla pancia. Il Porto ha provato fino in fondo a raddrizzare il risultato ma, dopo essersi divorato una ghiotta occasione con Galeno, si è visto annullare il gol del pareggio di Mbemba al 95′ per giusto fuorigioco.

Kostic e Kamada puniscono il Betis

L’Eintracht è passato con autorevolezza a Siviglia. Tedeschi in vantaggio dopo appena 14′ grazie a un tiro-cross dalla sinistra di Kostic che si è infilato sotto l’incrocio dopo una parabola imparabile per Claudio Bravo. Immediata la reazione del Betis che ha pareggiato al 30′: Canales ha innescato in area sulla destra Fekir che con un preciso sinistro a giro ha infilato il palo più lontano. Un errore in uscita della retroguardia iberica ha consentito all’Eintracht di tornare avanti dopo appena 4′: Lindstrom ha rubato palla e si è involata sulla destra mettendo in mezzo per Kamada un pallone solo da appoggiare in te. In avvio di ripresa ancora Lindstrom si è reso protagonista di un’azione dirompendt sulla destra, costringendo Ruibal, per fermarlo, a intervenire in scivolata in area con un braccio. L’arbitro Guida non ha avuto dubbi nell’indicare il dischetto ma Borré ha fallito l’1-3 facendosi parare il rigore da Claudio Bravo. Il Betis ha stentato a rialzarsi e lo stesso portiere cileno è stato determinante, con un paio di interventi prodigiosi, a impedire ai suoi di incassare una sconfitta più pesante.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments