Europa League, lo United vede la semifinale. Arsenal in ginocchio per Black Lives Matter, Slavia Praga in piedi

ROMA – Se la Roma passerà il turno, con ogni probabilità se la vedrà con il Manchester United nelle semifinali di Europa League. I Red Devils hanno infatti ipotecato il passaggio del turno andando a vincere 2-0 a Granada nell’andata dei quarti. Decisivi i gol, uno per tempo, di Rashford al 31′ e del solito Bruno Fernandes su rigore al 90′. Appuntamento a giovedì prossimo, ma agli spagnoli servirà un miracolo. Nel primo tempo gara sospesa per poco più di un minuto per l’invasione di campo da parte di un uomo nudo.

Ok Villarreal, passo falso Arsenal

Conquista una grossa fetta di qualificazione anche il Villarreal. Il “sottomarino giallo” dello specialista Emery (record-man con 3 Europa League in bacheca, tutte vinte con il Siviglia) espugna per 1-0 il campo della Dinamo Zagabria. Decisivo allo scadere del primo tempo il rigore di Gerard Moreno. Passo falso invece dell’Arsenal, che non va oltre l’1-1 interno contro il sempre più sorprendente Slavia Praga. Finale thrilling: vantaggio Gunners all’86’ con Pepe, pari ceco al 94′ con Holes che lascia apertissimo il discorso qualificazione.

L’esultanza del Manchester United (ansa)

Slavia Praga, no al ‘Black Lives Matter’

Sul match dell’Emirates da segnalare come, prima del fischio d’inizio della partita, l’Arsenal si sia inginocchiata a sostegno dell’iniziativa ‘Black Lives Matter’, gesto ormai di routine nel calcio inglese per esprimere la distanza dai comportamenti di discriminazione razziale. Tuttavia i giocatori dello Slavia non hanno condiviso l’iniziativa, scegliendo di rimanere in piedi intorno al cerchio di metà campo. Una scelta lecita, ma quantomeno discutibile e che verosimilmente susciterà diverse polemiche.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime