Europa League, colpo dei Rangers a Dortmund. Vincono Betis e Siviglia

Europa League, colpo dei Rangers a Dortmund. Vincono Betis e Siviglia

Il colpo dell’andata degli spareggi di Europa League lo firmano i Glasgow Rangers che espugnano a sorpresa Dortmund con un eclatante 2-4. Privi dell’infortunato Haaland, i tedeschi sono andati sotto al 38′ complice un pasticcio di Zagadou che ha intercettato un cross in area con una mano. Tavernier ha ringraziato e ha trasformato il susseguente rigore. Dopo 3′ è arrivato il raddoppio di Morelos, sugli sviluppi di un angolo, con un tap-in a porta vuota su sponda aerea di Aribo.

Gli scozzesi non si sono accontentati e, a inizio ripresa (49′), hanno triplicato con un gran sinistro in diagonale di Lundstram. Bellingham ha illuso i gialloneri accorciando le distanze al 51′ con un altro sinistro da fuori ma al 54′ è arrivato il poker, firmato da Morelos il cui sinistro in diagonale ha trovato la complice deviazione di Zagadou, in giornata davvero no. Il Borussia ha avuto un sussulto d’orgoglio e ha trovato la rete del 2-4 all’82’ con un bel sinistro da fuori di Guerreiro. A Glasgow, però, giovedì prossimo sarà comunque dura.

Sorridono anche Betis e Siviglia

Ha vinto in trasferta (2-3) anche il Betis che ha approfittato di uno svagato Zenit, appena rientrato dal letargo invernale, per ipotecare la qualificazione. Iberici in vantaggio per 0-2 dopo 18′ grazie alle reti di Rodriguez e José e raggiunti, in soli 3′ (25′ e 28′) da Dzyuba e Malcom. Un pasticcio difensivo dei padroni di casa, però, ha consentito a Guardado di riportare avanti il Betis prima dell’intervallo. Nella ripresa Kuzyaev ha spedito sulla traversa la palla del 3-3.

Sorride anche un’altra spagnola, il Siviglia re della manifestazione, che ha superato 3-1 la Dinamo Zagabria. Ha sbloccato il risultato dopo 13′ Rakitic che ha trasformato un rigore concesso per un fallo di Livakovic sul ‘Papu’ Gomez lanciato a rete. I croati hanno pareggiato al 41′ con Orsic ma poi hanno compiuto l’errore di rilassarsi e prima della fine del tempo hanno rimediato 2 gol in 2′ da Ocampos e Martial.

Pari tra Lispia e Real Sociedad

La quarta spagnola in campo, la Real Sociedad, ha strappato un prezioso 2-2 a Lipsia. In svantaggio dopo 8′, sorpresi da un diagonale di Le Normand, i tedeschi hanno pareggiato al 30′ grazie a un colpo di testa di Nkunku. La Real Sociedad è tornata avanti al 64′: tocco di mano di Gvardiol sfuggito all’arbitro Cakir ma non a Irrati al Var che ha richiamato il direttore di gara inducendolo a concedere il rigore agli ospiti, trasformato con freddezza da Oyarzabal. Sempre su rigore è arrivato il pari il Lipsia all’82′: lo ha conquistato il subentrato Szoboszlai, atterrato in area da Zaldua. Forsberg ha ringraziato e ha fissato il punteggio sul 2-2.

Lo Sheriff sorprende il Braga

Infine con un gol per tempo lo Sheriff Tiraspol ha sorpreso lo Sporting Braga che ora avrà bisogno di un’impresa in Portogallo per passare. I moldavi hanno sbloccato il risultato al 40′ al termine di un’azione rocambolesca, culminata nel gol annullato a Yansane che, in posizione di fuorigioco, ha toccato in rete un colpo di testa di Radeljic che stava comunque entrando in porta. Il Var ha richiamato il direttore di gara che ha accordato, però un rigore per un tocco di mano di Castro ad inizio azione. Sul dischetto è andato Thill che ha scacciato gli incubi. Nella finale (83′) ha pensato, poi, Adama Traoré, omonimo dell’esterno del Barcellona, a chiudere i conti in contropiede.

Conference League

Impresa del Bodoe/Glimt a Glasgow

In Conference League il risultato più eclatante si è registrato a Glasgow dove il Bodoe/Glimt, dopo aver dato filo da torcere già alla Roma nella fase a gironi, si è tolto la soddisfazione di ottenere un prestigioso 1-3 ai danni del Celtic. I norvegesi hanno sbloccato il risultato dopo appena 7′ con Espejord, e poi hanno raddoppiato in avvio di ripresa (55′) con Pellegrino. Il Celtic ha provato a tornare in partita (78′) con un colpo di testa di Maeda ma, 3′ dopo, ha incassato il definito 1-3 da Vetlesen il cui destro da fuori area è stato deviato da Carter-Vickers di quel tanto che è servito per scavalcare Hart.

Bene Leicester e Marsiglia

Hanno rispettato i pronostici Leicester e Marsiglia. Gli inglesi hanno regolato per 4-1 i danesi del Randers. Ha parto le marcature al 23′ Ndidi che ha trovato il modo migliore per festeggiare le 200 presenze con il club chiudendo una triangolazione in area con Lookman. Il pari a sorpresa al 45′ di Hammershoej-Mistrati ha avuto l’effetto di uno schiaffo per gli uomini di Rodgers che, nella ripresa, si sono rimboccati le maniche e hanno ipotecato la qualificazione con i gol di Barnes (49′), Daka (55′) e Dewsbury-Hal (74′).

La firma sulla vittoria per 3-1 del Marsiglia sul Qarabag l’ha messa, invece, Milik, autore di una doppietta sul finire del primo tempo (41′ e 45′) che fa salire così a quota 12 il suo bottino stagionale. Gli azeri hanno provato a riaprire il risultato all’85’ con Malinowski ma a ristabilire le distanze, in pieno recupero (92′), ha pensato Payet.

Vince lo Slavia, perde lo Sparta

Lo Slavia Praga ha strappato una vittoria preziosa (2-3) a Istanbul contro il Fenerbahce. Ha aperto le marcature Ibrahim Traorè che ha ripreso un tiro sul palo di Plavsic. Nella ripresa Pelkas ha pareggiato poi, in 2′, Dorley e Lingr hanno riportato i cechi a distanza di sicurezza. Nel finale (83′) Kadioglu ha siglato il 2-3 che riaccende le speranze dei turchi in vista del ritorno.

Male, invece, l’altra formazione di Praga, lo Sparta, sorpreso in casa (0-1) dal Partizan che ha ottenuto una vittoria pesante grazie a un pallonetto in contropiede di Menig al 78′.

Successi di misura per Rapid, Midtjylland e Psv

Successi, infine, di misura, per Rapid Vienna, Midtjylland e Psv. Gli austriaci hanno superato 2-1 il Vitesse ipotecando la vittoria con 2 gol nei primi 16′ di Druijf (1′) e Gruell. Poi, dopo essere rimasti in 10 per l’espulsione per somma di ammonizioni al 65′ di Stojkovic, hanno subito (74′) la rete che riapre il discorso qualificazione da Openda. Al Midtjylland è bastato un gol al 20′ di Andersson per battere i greci del Paok. Stesso risultato anche per Psv che ha piegato 1-0 il Maccabi Tel-Aviv grazie alla rete, dopo 11′, di Gakpo.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments