Esports, la Serie B ancora una volta in prima fila

ROMA – Si è tenuta allo Stadio Olimpico di Roma nell’ambito dell’Esports Summit 2021, primo evento italiano dedicato all’industria Esport, la presentazione del report d’impatto e del manifesto di responsabilità sociale di BeSport 2021, il campionato ufficiale eSport della Lega Serie B. Sotto la lente d’ingrandimento del Panel dal titolo “LegaB e WeArena: il valore sociale di BeSports 2021”, il campionato di calcio virtuale della Lega Professionisti di Serie B organizzato da WeArena Entertainment S.p.a. è stato oggetto di analisi e approfondimenti che hanno evidenziato tematiche quali lo sviluppo di una cultura eSportiva in Italia, l’avvicinamento e il rapporto dei giovani alle dinamiche digitali e la responsabilità sociale che una competizione eSportiva dovrebbe implicare. L’impegno in ottica di responsabilità sociale portato avanti da Lega B e WeArena è stato messo in luce anche all’interno del report d’impatto della manifestazione, documento analitico a cura di CMA-Creative Management Association illustrato a margine del panel. Nel corso del talk sono intervenuti Francesco Monastero – Founder & CEO WeArena Entertainment S.p.a., Carlo Alessandri – Co-Founder & President Creative Management Association CMA, Matteo Esposito – Co-Founder & CSR Manager Creative Management Association CMA, e Viola Nicolucci – psicologa e psicoterapeuta specializzata in educazione digitale.

Balata: “Crediamo negli esports”

Mauro Balata, Presidente Lega Serie B, conferma l’impegno nel settore: “La Lega B è da sempre impegnata nel redigere progetti che riscontrino un alto impatto sociale. Ora anche il mondo degli esports, in quanto asset in forte crescita, deve essere accompagnato da un comportamento virtuoso. Per questo ringraziamo WeArena per il grande lavoro svolto e per essersi affidata al partner CMA nella rendicontazione di questo importante asset strategico”.  Francesco Monastero, Founder & CEO WeArena Entertainment S.p.a., rilancia: “Il progetto BeSports nasce con l’obiettivo di creare un evento competitivo di assoluta qualità e farlo divenire un punto di riferimento, un benchmark, nel mondo degli eventi eSportivi a livello nazionale. L’impegno sul tema della responsabilità sociale per continuare a fare cultura eSportiva ci sta particolarmente a cuore, per questo stiamo pensando di programmare altre attività e sviluppare nuovi progetti in vista della prossima edizione. Crediamo che la crescita dell’intero sistema eSport in Italia passi attraverso l’unione, il dialogo, l’incontro e il confronto. WeArena è aperta a tutti gli operatori del settore per creare una sinergia e per far sì che il mondo degli eSports diventi davvero un’industria. Desidero ringraziare Mkers e Social Media Soccer per aver ideato appuntamenti come l’eSports Summit, aprendo importanti riflessioni sui temi degli eSports e dando nuovi spunti”.

Fonte Repubblica.it

Condividi
Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x
Available for Amazon Prime