Eriksen in gol nel giorno del ritorno con la Danimarca. Vincono Inghilterra, Spagna e Germania

Eriksen in gol nel giorno del ritorno con la Danimarca. Vincono Inghilterra, Spagna e Germania

Eriksen in gol nel giorno del ritorno con la Danimarca. Vincono Inghilterra, Spagna e Germania

L’Olanda cala il poker alla Danimarca, ma a far festa è Christian Eriksen. L’ex centrocampista dell’Inter, ora in forza al Brentford, è tornato al gol con la sua nazionale nove mesi dopo l’arresto cardiaco agli Europei. Alla ‘Johan Cruyff Arena’ finisce 4-2 per gli Orange, ma a prendersi la scena è il numero 10 danese che, 2′ dopo il suo ingresso in campo, con i suoi sotto 3-1, accorcia le distanze con una gran botta di destro che si stampa sotto il sette chiudendo definitivamente il cerchio 287 giorni dopo aver rischiato la propria vita tra gli applausi di tutto lo stadio. Per la cronaca i padroni di casa erano passati in vantaggio con Bergwijn prima del momentaneo pareggio di Vestergaard. Aké e Depay su rigore avevano allungato nuovamente le distanze prima del gol dell’ex Inter. Nel finale ancora Bergwijn chiude i giochi.

L’Inghilterra non perde più

Dalla finale di Wembley dell’Europeo persa con l’Italia, la nazionale di Southgate ha collezionato 6 vittorie e 2 pareggi con ben 32 gol messi a segno e appena 3 subiti. A farne le spese questa sera è stata la Svizzera, battuta in rimonta 2-1. Gli elvetici passano in vantaggio con Embolo su cross di Shaqiri, prendono anche due legni, ma poco prima dell’intervallo Shaw trova la rete del pareggio. Nella ripresa la nazionale dei Tre Leoni cerca in tutti i modi il vantaggio che arriva al 78′ con un rigore trasformato da Kane dopo un fallo di mano in area di Zuber rilevato dal Var.

La Spagna vince, ma non convince

Non sbaglia nemmeno la Spagna che batte 2-1 l’Albania di Edy Reja. Le Furie Rosse, contro un avversario modesto, non hanno, però, impressionato trovando la vittoria solo al 90′. Gli uomini di Luis Enrique tirano in porta solo 8 volte trovando il vantaggio al 75′ con un pallonetto di Ferran Torres pescato in area da Yeremi Pino. L’Albania non si scompone e raggiunge il pareggio con una fortunosa conclusione di Uzuni. Allo scadere i padroni di casa trovano nuovamente la via del gol con un tiro sotto l’incrocio dei pali di Dani Olmo su assist di Jordi Alba.

Pari Belgio e Croazia, ok la Germania

Finisce 2-2 a Dublino tra Irlanda e Belgio. Senza Lukaku, i Diavoli Rossi passano in vantaggio poco prima del quarto d’ora con una conclusione dal limite di Batshuayi. Gli irlandesi rispondono alla mezz’ora con una bellissima rovesciata di Ogbene, ma nella ripresa gli ospiti tornano avanti con un colpo di testa di Vanaken sugli sviluppi di una punizione. All’85’, però, un altro colpo di testa, questa volta di Browne riporta le due squadre nuovamente in parità. Tutto come da copione per la Germania che batte in casa 2-0 Israele con le reti nel primo tempo di Havertz e Timo Werner.  Nel finale due rigori sbagliati, uno per parte, di Thomas Muller e Cohen. Parità, 1-1, tra Croazia e Slovenia con i padroni di casa che, senza Brozovic e Brekalo, passano in vantaggio al 39′ con Kramaric, ma al 91′ arriva il pareggio ospite con Bijol.

Fonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments