Empoli-Salernitana 1-1: Bonazzoli risponde a Cutrone, Perotti sbaglia il rigore della salvezza

“Non avere paura di tirare un calcio di rigore”, cantava Francesco De Gregori in una delle sue canzoni cult. Diego Perotti, dall’alto della sua esperienza, paura non ne ha avuta, ma il penalty fallito nel finale di Empoli-Salernitana sul punteggio di 1-1 (reti di Cutrone e Bonazzoli) potrebbe costare carissimo ai campani che fanno un ulteriore passo verso la salvezza, ma allo stesso tempo rischiano il sorpasso dal Cagliari. Intanto c’è un primo verdetto: il Venezia dopo un solo anno torna in Serie B.

<< La cronaca della partita >>

Cutrone illude l’Empoli

I toscani vogliono chiudere con un risultato positivo l’ultima partita stagionale al Castellani, le motivazioni però sono tutte per la Salernitana che cerca l’allungo decisivo per la salvezza. Sono proprio i campani a sfiorare il vantaggio dopo pochi minuti con la specialità di Djuric, il colpo di testa, che però viene respinto sulla linea da Parisi. Alla mezzora l’Empoli va avanti: splendida imbucata di Asslani, rivelazione del girone di ritorno, per Cutrone che fulmina di destro Sepe e realizza il primo gol del suo 2022. La reazione dei granata arriva con una staffilata dalla distanza di Radovanovic che fa la barba al palo.

Rovesciata di Bonazzoli

Nel secondo tempo Cutrone sfiora la doppietta prima con un colpo di testa, poi colpendo in pieno il palo a Sepe battuto. Nicola si gioca la carta Bonazzoli per Kastanos e la musica cambia: il neo entrato deve però fare i conti con super Vicario che gli nega il pareggio. Alla mezzora però, dopo un altro doppio miracolo del portiere azzurro prima su Djuric e poi ancora su Bonazzoli, dagli sviluppi del corner l’ex attaccante della Sampdoria sbroglia una mischia con una spettacolare rovesciata che vale l’1-1.

L’errore di Perotti

Nicola non si accontenta e manda in campo Perotti e Mamadou Coulibaly e all’83’ proprio i due neo-entrati sono protagonisti dell’azione che porta il rigore alla Salernitana. Assist dell’argentino per l’inserimento in area del centrocampista senegalese che viene falciato da Romagnoli: l’arbitro Massa prima lascia proseguire, poi richiamato dal Var indica il dischetto. Dagli 11 metri si presenta proprio Perotti che però si lascia ipnotizzare da Vicario, che respinge la debole conclusione in angolo. Non succede più nulla: i granata allungano a +2 sul Cagliari e +3 sul Genoa, tutto dipenderà dalle sfide dei sardi e dei liguri rispettivamente contro Inter e Roma. Chi invece saluta matematicamente la massima serie è il Venezia, che dopo un solo anno torna in B. A fine gara tutti i giocatori ospiti vanno a consolare Perotti, in lacrime dopo l’errore che sarebbe potuto valere la salvezza. Tutto rimandato all’ultima giornata.

EMPOLI-SALERNITANA 1-1 (1-0)
EMPOLI (4-3-1-2):
Vicario; Stojanovic, Romagnoli, Luperto, Parisi (32’st Cacace); Zurkowski (28’st Bandinelli), Asslani, Bandinelli (28’st Henderson); Verre (32’st La Mantia); Cutrone (12’st Bajrami), Pinamonti. In panchina: Ukjani, Furlan, Fiammozzi, Viti, Ismajli, Stulac, Baldanzi. Allenatore: Andreazzoli.
SALERNITANA (3-5-2): Sepe; Gyomber, Radovanovic, Fazio; Mazzocchi (34’st M.Coulibaly), Kastanos (7’st Bonazzoli), L.Coulibaly (1’st Ruggeri), Ederson, Obi (16’st Zortea); Djuric, Verdi (34’st Perotti). In panchina: Belec, Russo, Dragusin, Gagliolo, Di Tacchio, Mikael, Capezzi. Allenatore: Nicola.
ARBITRO: Massa di Imperia.
RETI: Cutrone al 30′ e Bonazzoli al 76′.
AMMONITI: Henderson, Vicario, Bajrami, Radovanovic e Ederson.
ANGOLI: 9-3 per la Salernitana.
RECUPERO: 0′ e 5′.

Empoli-Salernitana 1-1: Bonazzoli risponde a Cutrone, Perotti sbaglia il rigore della salvezzaFonte Repubblica.it

Voglio essere avvisato
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments